BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati: qualcosa si muove con il Consiglio dei Ministri di ieri

Nuove risorse per esodati, ma sono ancora poche. La situazione



Dopo tanto silenzio e tante promesse non mantenute, qualcosa sembra muoversi per gli esodati. Il governo ha infatti deciso di stanziare nuove risorse destinate a queste categorie di lavoratori.

Si tratta di un mini-fondo di appena 36 milioni di euro entro la fine dell’anno, che dovrebbero assicurare un sussidio a coloro ancora sprovvisti dell’adeguata contribuzione in seguito all’ammissione alla salvaguardia. Ma si tratta di una sorta di soluzione tampone molto esigua rispetto alle necessità di cui si ha effettivamente bisogno per tutelare tutti gli esodati. 

Attualmente, infatti, sono soltanto 12mila le pensioni erogate, a fronte di 130mila situazioni prese in carico dallo Stato, dopo i tre decreti varati dall’ex governo Monti, senza considerare le altre 200mila persone che, secondo le stime, rischiano ancora di rimanere senza lavoro e senza pensione, e che richiederebbero ulteriori risorse economiche.

Con il nuovo piano Lavoro approvato ieri in Consiglio dei Ministri, sono state, inoltre, varate misure non solo a sostegno dell’occupazione giovanile, ma anche destinate agli over 50, con la definizione di un nuovo fondo da due milioni di euro, istituito in via sperimentale, per cercare di evitare si creino nuovi esodati.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il