BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati: nuova legge mercoledì ampliamento salvaguardia. Ma soluzione strutturale ancora no

Ok a proposta di nuova salvaguardia per esodati ma manca soluzione strutturale che potrebbe arrivare con Legge di Stabilità: novità e situazione




In arrivo una nuova salvaguardia per gli esodati: questo il risultato si settimane di lavori, proposte e inviti al governo. Il ministro Poletti ieri 26 giugno in Commissione Lavoro ha illustrato la proposta di prolungare per “un altro anno le salvaguardie, così come sono oggi previste. Solo che chi maturerà il diritto nell'arco dell'anno prossimo sarà incluso nelle salvaguardie, cosa che finora non era prevista”. Si tratta, se vogliamo, di una soluzione che potremmo definire di transazione, in attesa di una soluzione strutturale che potrebbe arrivare solo con la prossima Legge di Stabilità di ottobre.


Lo stesso ministro Poletti ha fatto sapere che eventuali proposte di flessibilità in uscita, sistema contributivo per uomini e donne, ed altre proposte per consentire l’uscita prima dal lavoro rispetto ai requisiti oggi richiesti, potrebbero essere nella prossima Legge di Stabilità. Intanto la novità sugli esodati sarà alla Camera mercoledì prossimo, e non più lunedì 30 giugno.


Non è, dunque, una soluzione strutturale al problema, ma un’estensione dei termini e un ampliamento per tutelare circa 8 mila persone in più rispetto alle 132.130 già previste. I soggetti che saranno compresi in questa nuova salvaguardia dovrebbero essere i dipendenti pubblici esonerati dal servizio, i lavoratori in mobilità, i cessati per accordi, i lavoratori in congedo per la cura di parenti disabili, i licenziati individuali e i prosecutori volontari.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il