Rc auto, modifiche attese sono già in corso nei costi concreti che stanno già cambiando. Per chi e come

Ma c'è anche chi mette in dubbio l'effettiva utilità della tariffa assicurativa unica in un momento storico in cui il premio al Sud sta già diminuendo.

Rc auto, modifiche attese sono già in co

Modifiche alle assicurazioni: tariffa unica Rc Auto


L'obiettivo è introdurre una tariffa unica sulla Rc Auto. Sarebbe una svolta per il mercato delle assicurazioni con il tentativo di rafforzare la norma a tutela degli automobilisti virtuosi che pagano polizze più alte a causa del territorio di residenza. In buona sostanza per applicare uno sconto tenendo conto delle province con meno incidenti, il meccanismo si rafforza con una maggiore facilità di passaggio da una società assicurativa all'altra. Ecco allora la cancellazione dei vincoli di trasferimento della polizza tra assicuratori, tassello decisivo del mosaico della riduzione delle tariffe nelle regioni più penalizzate in termine di costo della copertura. Il rischio che si corre è evidente: la messa in discussione del principio mutualistico delle assicurazioni. Dal punto di vista tecnico, eventuali modifiche al testo sono attese con il passaggio de testo in parlamento.

Modifiche alle assicurazioni: tariffa unica Rc Auto

Ma c'è anche chi mette in dubbio l'effettiva utilità di una misura di questo tipo in un momento storico in cui il premio al Sud sta già diminuendo. Provando a essere più precisi, negli ultimi tre anni il costo dell'assicurazione è diminuito fino al 38% nelle grandi città di Roma, Milano e Napoli. Ancora più precisamente, con una Fiat Punto, a Milano si è passati da un premio annuale di 232 euro a uno di 190 euro, a Roma da 338 euro a 229 euro, a Napoli da 527 euro a 343 euro. E non cambia la tendenza nel caso di passaggio alla Citroen C3. In questo caso il premio annuo è diminuito del 14% a Milano, del 32% a Roma e del 38% a Napoli. Ma attenzione, non è così ovunque perché la musica cambia, e anche di molto, se si prende in considerazione un'auto di maggiori dimensioni e cilindrata. A Milano il premio sale di 44 euro, a Roma di 76 euro, ma a Napoli scende di 64 euro.

La fotografia è stata scattata da SosTariffe con un dettagliato report, secondo cui in relazione all'entrata in vigore della nuova tariffa unica, stima un possibile rincaro del 40% a Bolzano e una calo dei prezzi del 65% a Napoli. Il focus ha preso in considerazione sei città italiane, tre del Nord (Bolzano, Aosta e Cuneo) e tre del Sud (Reggio Calabria, Caserta e Napoli). E come spiegato, l'impatto sulle tasche degli italiani non è necessariamente di segno positivo ovvero del risparmio.

I problemi nel caso dell'Rc auto unica

Il problema che si presenta nel caso di introduzione della tariffa unica è un impatto eccessivo sulle assicurazioni nelle regioni più piccole. Il punto di partenza è rappresentato dalle graduatorie dove le assicurazioni sono più o meno care. A oggi le 10 città dove l'Rc auto costa di meno - rivela il Codacons - sono Oristano con 294,8 euro, Aosta con 295,6 euro, Biella con 304,7 euro, Pordenone con 305,0 euro, Campobasso con 307,1 euro, Vercelli con 311,6 euro, Udine con 316,2 euro, Belluno con 316,7 euro, Enna con 318,4 euro, Cuneo con 320,7 euro. Quelle dove costa di più sono invece Napoli con 622,9 euro, Prato con 600,8 euro, Caserta con 531,5 euro, Pistoia con 514,7 euro, Firenze con 511,3 euro, Massa-Carrara con 509,0 euro, Reggio Calabria con 502,6 euro, Crotone con 494,9 euro, Latina con 490,6 euro, Vibo Valentia con 489,4 euro.

Ultime Notizie