Prezzo lo stesso, ma ci sono meno prodotti nella confezione. Trucco del rincaro

A essere coinvolti sono soprattutto beni di largo consumo, come cioccolato, confetture, dolciumi, miele e zuccheri ovvero quei prodotti dal richiamo irresistibile.

Prezzo lo stesso, ma ci sono meno prodot

Stesso prezzo, meno prodotto: il trucco del rincaro nascosto


I prezzi imangono uguali, ma ci sono meno prodotti nella confezione. Anch l'Istat conferma questo trucco da parte di numerose aziende e spiga che lo controllerà attentamente, ma nel frattempo quanti soldi perdono i cittadini?
.

Sicuri di sapere fare bene la spesa? Sicuri di mettere nel carrello il prodotto giusto ovvero quello più conveniente nel rapporto tra qualità, quantità e prezzo? A quanto pare c'è una pratica diffusa che trae in inganno i consumatori, che lo accettano consapevolmente o a propria insaputa. In buona sostanza con lo stesso prezzo propongono quantità inferiori nelle confezioni del prodotto acquistato. Oppure la aumentano di poco (ma non in misura proporzionale), dando così ai compratori la convinzione di aver fatto un affare. Ma evidentemente le cose non stanno proprio così: a guadagnarci sono sempre le aziende e a perderci sono sempre i consumatori.

Stessi prezzi ma quantità inferiori

Il problema è estremamente serio per la semplice ragione che la pratica è molto diffusa e trova applicazione in una infinità di prodotti presenti nei supermercati, non strettamente legati al settore alimentare. Il costo relativo aumenta, i consumatori non ne hanno contezza e le grandi aziende sorridono. Si tratta di una vera e propria strategia applicata ovunque, anche in Italia. E a dimostrazione di come il campanello d'allarme sia suonato dappertutto, c'è chi ha coniato un termine ben preciso: shrikflation. Si tratta di una parola che non è null'altro che l'unione di shrinkage e inflation ovvero contrazione e inflazione nella lingua italiana.

Quali prodotti sono coinvolti

A essere coinvolti sono soprattutto beni di largo consumo, come cioccolato, confetture, dolciumi, miele e zuccheri ovvero quei prodotti dal richiamo irresistibile. E non cambia molto con i dentifrici diminuiscono di qualche decimo la quantità nei tubetti o con i fazzoletti passano da 10 a 9 pezzi. Anche queste piccole modifiche hanno il loro peso per nulla trascurabile.

E guai a pensare che si tratta solo di pochi spiccioli perché alla fine dei giochi l'impatto è di tutto rispetto. Come spiega d'altronde Federico Polidoro, responsabile delle statistiche sui prezzi al consumo dell'Istituto nazionale di statistica. A suo dire i consumatori pensano che questa modifica abbia un impatto trascurabile sulla stima dell'inflazione generale ma rilevante per alcune classi di prodotti. E comunque l'Istat lo intercetta ed evita che influenzi la misura dell'inflazione. Tanto per avere un'idea più precisa di cosa si sta parlando, nell'arco di sei anni su circa 605.000 quotazioni rilevate, 1.405 hanno registrato un cambiamento di quantità, mantenendo però lo stesso prezzo finale di listino. Solo per il 17% dei bene in cui il peso è diminuito il costo.

E indagine migliori supermercati

C'è un'inchiesta molto interessante di Altroconsumo sui supermercati più convenienti per fare la spesa. La nota associazione indipendente e senza fini di lucro ha visitato 68 città italiane e ben mille punti vendita, ma ha soprattutto rilevato oltre un milione di prezzi alla scoperta del supermercato più conveniente d'Italia. Un lavoro certosino che ha fornito risultati sorprendenti su molti versanti così come conferme a quello che è il sentire comune. Alla fine dei giochi, il risparmio di spesa complessivo su base annua è di oltre 1.000 euro in base alla città in cui si vive e alla catena di Gdo ovvero Grande distribuzione organizzata (e non) scelta. Mica poco.

Il punto è che i prezzi cambiano da un negozio all'altro e la differenza per uno stesso articolo può essere considerevole. La meritoria indagine svela che i costi possono essere più salati del doppio. Di più: siccome la spesa cambia in base alla composizione della famiglia e alle possibilità economiche, basandosi sui dati di consumo dell'Istat, Altroconsumo ha anche calcolato quanto i tre profili analizzati - coppia, anziano solo o famiglia con figli - possono risparmiare cambiando tipo di spesa.

Ci sono due modi per leggere le classifiche. Da una parte c'è quella a livello territoriale ovvero si individua la propria città e si va alla ricerca del supermercato più economico. Tanto per fare un esempio, viene fuori che sia a Milano e sia a Roma, il punto vendita in cui conviene fare la spesa fa parte della catena Esselunga. Più precisamente, nel capoluogo lombardo, il risparmio massimo in città è pari a 1.021 euro con un ulteriore risparmio scegliendo i prodotti a marchio commerciale (1.990 euro) e il discount più economico (2.944 euro). Nella Capitale, il risparmio massimo in città è pari a 1.226 euro con un ulteriore risparmio scegliendo i prodotti a marchio commerciale (1.782 euro) e il discount più economico (2.736 euro).

In seconda battuta è possibile procedere con una lettura su larga scala ovvero capire qual è il supermercato meno caro su base nazionale. E in questo caso sono quattro le graduatorie elaborate da Altroconsumo, tutte pubblicate nell'ultimo numero del mensile e sul sito web. La prima riguarda i prodotti di marca ovvero è composta dai supermercati più conveniente se si è solit riempire il carrello di alimenti, detersivi, saponi che portano il marchio delle aziende leader di mercato. Il valore assegnato è stato pari a 100 alla catena più conveniente.

  1. Esselunga 100
  2. Alì 101
  3. U2 Supermercato 102
  4. Bennet 102
  5. Panorama 103
  6. Famila 103
  7. Auchan 103
  8. Ipercoop 103
  9. Iper 103
  10. Interspar 104
  11. Conad Ipermercato 104
  12. Coop 104
  13. Conad Superstore 104
  14. Pam 104
  15. Iper Simply 105
  16. Conad 105
  17. Il Gigante 106
  18. Simply 106
  19. Carrefour 106
  20. Sigma 106
  21. Eurospar 107
  22. Tigre 108
  23. Carrefour Market 109
  24. Emme Più 111

La seconda classifica fa riferimento ai supermercati più convenienti per chi fa la spesa basata su prodotti a marchio commerciale. Quasi tutti i supermercati, fa notare Altroconsumo, hanno una linea di prodotti marchiati con il logo della catena. Indice 100 va sempre al punto vendita più conveniente. Le classifiche, occorre rilevare, valgono anche se si fa la spesa con i prodotti che premiamo come miglior acquisto. Ecco allora:

  1. Auchan 100
  2. U2 Supermercato 104
  3. Conad Ipermercato 106
  4. Conad 107
  5. Interspar 108
  6. Conad Superstore 109
  7. Coop 113
  8. Eurospar 113
  9. Ipercoop 114
  10. Iper Simply 114
  11. Carrefour 114
  12. Bennet 115
  13. Esselunga 117
  14. Panorama 119
  15. Iper 119
  16. Famila 120
  17. Pam 121
  18. Tigre 122
  19. Alì 122
  20. Carrefour Market 126
  21. Simply 127
  22. Il Gigante 134
  23. Sigma 147
  24. Emme Più 150

Chi non bada al marchio e alla pubblicità, ma è interessato solo a fare le spesa più economica possibile, può consultare questa classifica elaborata da Altroconsumo. Trovano spazio i supermercati più convenienti per chi fa la spesa riempiendo il carrello solo con i prodotti dal prezzo più basso.

  1. Lidl 100
  2. Eurospin 100
  3. In’s Mercato 105
  4. Auchan 108
  5. Prix Quality Discount 109
  6. Tuodì Market 110
  7. Todis 110
  8. D-Più Discount 112
  9. Md Discount 112
  10. U2 Supermercato 114
  11. Iper 115
  12. Esselunga 118
  13. Iper Simply 119
  14. Ipercoop 124
  15. Coop 124
  16. Penny Market 124
  17. Carrefour 125
  18. Panorama 127
  19. Alì 127
  20. Bennet 128
  21. Interspar 130
  22. Pam 133
  23. Conad Ipermercato 133
  24. Il Gigante 134
  25. Tigre 136
  26. Simply 136
  27. Eurospar 138
  28. Conad Superstore 138
  29. Famila 140
  30. Conad 140
  31. Carrefour Market 147
  32. Emme Più 155
  33. Sigma 168

Infine, questa classifica è la sintesi delle altre tre classifiche e considera una spesa più realistica, fatta con prodotti di fascia alta (quelli di marca), di fascia media (a marchio commerciale) e di fascia bassa (i più economici). Come criterio di selezione, rileva Altroconsumo, l'insegna è stata presente almeno in una regione.

  1. Auchan 100
  2. Ipercoop 103
  3. Interspar 104
  4. Coop 104
  5. Iper 104
  6. Famila 105
  7. U2 Supermercato 105
  8. Alì 106
  9. Esselunga 107
  10. Panorama 108
  11. Bennet 108
  12. Eurospar 108
  13. Pam 108
  14. Conad Ipermercato 109
  15. Iper Simply 110
  16. Simply 111
  17. Carrefour 111
  18. Conad Superstore 112
  19. Conad 113
  20. Carrefour Market 116
  21. Il Gigante 117
  22. Sigma 119
  23. Tigre 120
  24. Emme Più 127.

E i prodotti premiati 2018

Come spiegano gli organizzatori, il successo passa dall'innovazione. E per partecipare all'edizione 2018 di Prodotto dell'anno è stato perciò necessario farne un buon uso in tutto i sensi. Da una parte si intende un prodotto completamente nuovo oppure una nuova formula o ricetta, un nuovo formato, un complemento di gamma, una diversificazione, un nuovo packaging, l'uso di una nuova tecnologia. E dall'altra deve essere qualcosa che stupisce ovvero che invoglia i consumatori all'acquisto e a dire che vale la pena farlo proprio e portarlo a casa. Naturalmente è più semplice a dirsi che a farsi, ma qualcuno ci è riuscit

Insomma, la parola chiave è novità ovvero tutto quello che si affaccia sul mercato non deve mai essere stato visto prima. In buona sostanza deve essere inedito. Tutti i prodotti che si propongono ai consumatori in una veste nuova, andando incontro alle loro esigenze. Dall'edizione dello scorso anno possono partecipare anche i nuovi servizi rivolti ai consumatori, come assicurativi, bancari e telefonici.

  1. ACCESSORI SMARTPHONE: Cellular Italia - Cellularline Handy
  2. ACETO DI MELE: Ponti - Aceto di Mele
  3. ACQUE MINI: Nestlé Waters - Vera Kids
  4. APERITIVI ANALCOLICI: Davide Campari - Crodino gusto Arancia Rossa
  5. BALSAMO CAPELLI: Procter & Gamble - Pantene 3 Minute Miracle
  6. BARRETTE CEREALI: Kellogg's - Linea Barrette
  7. BEVANDE ZERO: Ferrero - Estathé Zero
  8. BISCOTTI E MERENDE: Ferrero - Kinder Cards
  9. BURGER VEGETALI: La Linea Verde - DimmidiSì Il Burger fresco 100% vegetale
  10. CARTA DA CUCINA: Kimberly-Clark - Scottex Carta da cucina
  11. CONSERVE ITTICHE: Mare Aperto Foods - Tonno Mare Aperto
  12. CURA AUTO: Tavola - STP Additivi Carburante Auto
  13. CURA ELETTRODOMESTICI: Tavola - Dr. Beckmann Il Cura lavatrice
  14. CURA PIEDI: Reckitt Benckiser - Scholl GelActiv
  15. DEODORANTI CASA: Reckitt Benckiser - Air Wick Pure
  16. DEPILAZIONE: Reckitt Benckiser - Veet Strisce Depilatorie Easy-GelWax
  17. DESSERT SURGELATI: Cameo - Ciobar Pizzadolce
  18. DETERSIVI PROFESSIONALI: Italchimica - Dual Power Professional
  19. ESTRATTI FRESCHI: Ortoromi - Insal'Arte Ortoromi Estratti freschi 100%
  20. FAI DA TE: Arexons - Svitol Easy
  21. FARINE: Molini Spigadoro - Farine Mix - Chef in Black Gusto e Colore
  22. FERMENTI LATTICI: Sandoz - Flormidabìl
  23. FINESTRE: Oknoplast - lineaNATURA
  24. FORMAGGI FRESCHI BIO: Latteria Montello - Nonno Nanni Linea Bio
  25. FORMAGGI FRESCHI DI CAPRA: Caseificio 3b Latte - 3B Latte Linea Capra
  26. FORMAGGI SENZA LATTOSIO: Sabelli - Burratina Senza Lattosio
  27. FRUTTA SECCA: Madi Ventura - Linea BBMIX
  28. GASATORI: Sodastream - Gasatore Spirit e Gasatore Crystal Titan
  29. GELATI BENESSERE: Sammontana - Amando
  30. GIARDINAGGIO: Fitt - YOYO
  31. IGIENE INTIMA: Diva International - Fria Bio Herbs
  32. IGIENE ORALE: Equilibra - Linea Aloe
  33. INTEGRATORI ARTICOLAZIONI: Industria Farmaceutica Nova Argentia - NOVA.DolFast Compresse
  34. INTEGRATORI SONNO: Coswell - L'Angelica Valeriana
  35. LAVATRICI: Samsung - Samsung AddWash
  36. LIEVITI: Ipafood - Decorì I Lieviti
  37. MAKE UP: Kiko - KIKO Make Up
  38. MATERASSI: Marion - Platinum Collection
  39. MOZZARELLE E BURRATE: Sabelli - Burratina e Stracciatella di burrata
  40. OLIO DI SEMI: Benvolio 1938 - Linea di Oli Biologici
  41. OLIO EVO: Oleificio Zucchi - Olio EVO 100% Italiano Sostenibile
  42. PATATE SURGELATE: Pizzoli - Patasnella Barchette
  43. PATATINE: Preziosi Food - KEEP'S le patatine gourmet
  44. PESAPERSONE: Beurer - Bilance in vetro e diagnostiche
  45. PET FOOD: Nestlé Purina - Gourmet Gold Tortini
  46. PIADINE INTEGRALI: Deco Industrie - Loriana Piadina Integrale
  47. PRALINE CIOCCOLATO: Lindt & Sprüngli - Lindor 70% Cacao
  48. PREPARATI BEVANDE CALDE: Coswell - L'Angelica Infusi Biologici Alla Frutta
  49. PRODOTTI SENZA GLUTINE: Dr. Schär - Schär I Freschi
  50. PRODOTTI VEGETALI FRESCHI: Mondelez International - Sottilette Vegetali
  51. ROBOT ASPIRAPOLVERE: Samsung - POWERbot VR7000
  52. SALUMI: Rovagnati - Naturals
  53. SCALDACQUA: Ariston Thermo Group - Lydos Hybrid
  54. SERVIZI DIGITALIZZAZIONE: Stocard - App Stocard
  55. SERVIZI FINANZIARI: Poste Italiane - App BancoPosta
  56. SERVIZI SALTAFILA: Poste Italiane - App Ufficio Postale
  57. SHAMPOO: Procter & Gamble - head&shoulders Men Ultra
  58. SISTEMI PULIZIA PAVIMENTI: Polti - Moppy
  59. SOLARI: Coswell - Prep Solari
  60. STRUCCANTI: Diva International - Fria Struccanti
  61. TAVOLETTE CIOCCOLATO: Loacker - Cioccolato Specialty e Cioccolato Classic
  62. UOVA E OVOPRODOTTI: Eurovo - le Naturelle Rustiche
  63. ZUPPE FRESCHE: La Linea Verde - DimmidiSì Le Zuppe Fresche Gourmet

Il Premio all'innovazione deciso dai consumatori

Eletto Prodotto dell'Anno è il Premio all'Innovazione è un riconoscimento che ha una particolarità ben precisa: è basato solo sul voto dei consumatori. Più nello specifico, i prodotti sono eletti da più di 12.000 utenti attraverso un ricerca di mercato sull'innovazione in Italia, lo strumento che permette alle aziende di conoscere l'opinione dei propri consumatori, aiutandole a rispondere alle loro esigenze. Innovazione e soddisfazione sono allora i criteri fondamentali per l'elezione di ogni prodotto o servizio. Il premio punta ad amplificare la visibilità attraverso l'uso del logo eletto Prodotto dell'Anno in comunicazione e sul punto vendita, assicurando forza e impatto a scaffale.