BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Prestiti personali immigrati in forte aumento nel 2011

Il 13% dei prestiti in Italia è richiesto da stranieri



Il 13% delle domande di prestiti personali presentate in Italia arriva da cittadini di un'altra nazionalità: questo è quanto emerge dal comparatore online Prestiti.it (www.prestiti.it). Sono, dunque, sempre più gli stranieri in Italia che richiedono prestiti personali.

Dall'indagine, che ha analizzato oltre 24.000 richieste giunte al sito negli ultimi mesi, emerge la novità da parte delle comunità straniere che provano a integrarsi anche pianificando investimenti di medio e lungo periodo.

“Il ricorso al credito al consumo, dice Marco Giorgi di Prestiti.it, rappresenta un segnale positivo, perche’ rileva la volonta’ di integrazione dei cittadini stranieri in Italia: impegnarsi in un investimento e pagare delle rate mensili sono azioni importanti per determinare l’inserimento nel nostro tessuto produttivo”.

Il richiedente tipo è uomo (68%), ha in media 34 anni e richiede un prestito di circa 10.000 euro, da rimborsare in 57 mesi, cioè poco meno di cinque anni. I finanziamenti vengono richiesti principalmente per acquistare auto (nuova o usata, 35%), ottenere liquidità (18%) e ristrutturare casa (11%).

A livello geografico, il campione statistico più importante è rappresentato la comunità rumena: quasi un prestito su due (precisamente il 46,3%) viene richiesto da cittadini nati in Romania.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il