BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie quota 100, quota 41, mini pensioni la corruzione e l'impatto è sempre più in crescita

Corruzione ed evasione fiscale sempre più dilaganti e che dovrebbero essere arginai per attuare provvedimenti e novità pensioni: la situazione




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 13:54): E non è un caso che lo stesso Premier ha ribadito nelle ultime notizie e ultimissime che accanto a temi importanti (ma non ha parlato di novità per pensioni) vi sarà quella della Giustizia se vincerà il referendum. Il fatto è che tali problemi lo lambiscono da vicino sia personalmente (ma oggettivamente può non voler dire nulla) che, invece, sempre più in misura crescente nella sua maggioranza con gli impatti negativi sia di fattibilità di cose da fare che di fiducia di cui abbiamo detto

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:40): Uno dei problemi fondamentali che molti nostri lettori ci hanno posto è la lunghezza del giudizio e come in questi casi difficilmente si arriva ad una sentenza passato in giudicato e come anche recuperare i soldi sia sempre molo difficile se non impossibile come confermano quasi tutte le ultime notizie e ultimissime. E come dare torto? D'altra parte le novità per le pensioni dovrebbero essere accompagnate anche da novità già delineate ( e molto di più che le novità per le pensioni) da questa maggioranza come prioritarie. Una su tutte, proprio la Giustizia, tribunali, pene e processi.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:30): A tutti i livelli sia tra i cittadini che le autorità e gli esponenti delle varie forze aumenta la corruzione come confermano le ultime notizie e ultimissime che incidono in diversi casi anche in modo stretto sulle novità per le pensioni (ad esempio con le truffe o il giro di nomine sull'Isituto di Previdenza) ma che anche in generale bloccando soldi destinati alle tematiche più importanti. E ora anche nella maggioranza con l'aumento degli scandali, la situazione si fa sempre più delicata. E oltre a compromettere i soldi, compromettono sempre più la fiducia con impatti importanti
(sottolineando che fino al terzo grado di processo e sentenza finale non si è colpevoli e c'è la presunzione di innocenza)

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:30): Le ultime e ultimissime notizie sulle inchieste giudiziarie che stanno coinvolgendo persone vicine a esponenti dell'esecutivo, tra cui lo stesso presidente del Consiglio, non possono lasciare indifferenti. Non ci sono riferimenti diritti a ministri e allo stesso premier, ma dal punto di vista politico ovvero dell'attività di governo e delle riforme, tra cui quella relativa alle novità per le pensioni, si tratta di situazioni da non sottovalutare.

La corruzione continua ad essere un fenomeno dilagante nel nostro Paese, cosa che accompagnandosi all’elevata evasione fiscale sottrae imponenti risorse alla maggioranza per la realizzazione di provvedimenti che sarebbero decisamente importanti per i cittadini, dalla riduzione delle imposte alle novità per le pensioni di uscita prima. E le ultime notizie non fanno che confermare questa situazione di difficoltà di lavoro tra corruzione ed evasione fiscale: è, infatti, di questi giorni la notizia secondo cui il marito della sorella del premier, Andrea Conticini, sarebbero indagato dalla Procura di Firenze per riciclaggio. In base alle prime indagini, il cognato di Renzi avrebbe riciclato denaro sottratto dai suoi due fratelli, Alessandro e Luca, ad organizzazioni umanitarie come Unicef e Operation Usa. Finito sotto inchiesta in queste settimane anche Renato Mazzocchi, funzionario della presidenza del Consiglio, a cui sono stati sequestrati ben 230mila euro in contanti ritrovati in casa sua.

Mazzocchi è stato accusato di riciclaggio ma si tratta al momento solo di accuse per una inchiesta ancora in corso e che non vedrà alcuna colpevolezza fino al terzo grado di giudizio, esattamente come previsto dal nostro Codice. Queste sono solo le ultimissime notizie sulle indagini in corso nate da corruzione che necessariamente deve essere bloccata anche se pare sia sempre molto difficile da fare. E i numeri tanto su corruzione quanto su evasione fiscale sono decisamente importanti e allarmanti. Per quanto riguarda la corruzione, l'Italia sarebbe al 61esimo posto tra i Paesi del mondo e tra i Paesi europei sarebbe tra i peggiori; mentre, secondo gli ultimi dati Eurispes, per quanto riguarda l'evasione fiscale in Italia, l’Italia avrebbe un Pil sommerso pari a 540 miliardi, cui sommare ulteriori 200 miliardi derivanti dall'economia criminale, in tutto, dunque, ben 740 miliardi di euro. Sempre secondo gli ultimi dati Euripses, l'evasione fiscale nel nostro Paese varrebbe il 18% del Pil.

Questi ultimissimi dati resi noti seguono le recenti notizie sullo scandalo assunzione per il call center di Istituto di Previdenza e Inail, e alle Poste che hanno coinvolto anche il fratello del leader di Ncd Alfano. Coinvolto, invece, nello scandalo Istituto di Previdenza e Inail, un parlamentare, Antonio Marotta (Area Popolare), l'ex sottosegretario all'Istruzione del governo Berlusconi, Giuseppe Pizza, segretario nazionale della nuova Dc, imprenditori e funzionari pubblici, il faccendiere Raffaele Pizza, e il tributarista Alberto Orsini. E continuano a susseguirsi anche frodi e truffe ai danni dell’Istituti di Previdenza da parte dei furbetti del fisco, tra falsi invalidi e disabili. E sono milioni di soldi che vengono spesi per l’erogazione di queste prestazioni che però spesso vanno a finire alle persone sbagliate e che in realtà non dovrebbero riceverle.

E’ chiaro, dunque, come le somme derivanti da questi fenomeni decisamente negativi e dalle truffe siano talmente elevate che potrebbero, se ben impiegate, essere investite in provvedimenti positivi per tutti, a partire da quelle miliardarie novità per le pensioni, da novità per le pensioni di quota 100 e novità pensioni di novità pensioni quota 41 e piano basato sulla mini pensioni ma per tutti, senza limitarlo esclusivamente a coloro che sono nati tra il 1951 e il 1953, partendo da coloro che si ritrovano più in difficoltà, dai disoccupati di lungo periodo a chi percepisce redditi pensionistici più bassi. E solo agendo con misure di controllo, monitoraggio, sanzioni, si potrebbe davvero arginare quella corruzione e quella evasione fiscale che valgono miliardi di euro e che permetterebbero all’Italia anche di pianificare interventi ulteriori senza necessario ricorso a nuove richieste di fondi all’Europa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il