BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Bonus bebè 2009-2010 al via: prestiti per i bambini appena nati. Le condizioni e a chi spetta

Fondo nuovi nati la nuova misura a favore delle famiglie meno abbienti. Come funziona



E’ una delle misure contenute nel decreto anticrisi e riguarda le famiglie meno abbienti con necessità di sostegno. Si tratta del bonus bebè, entrato ufficialmente in vigore.

La nuova misura di aiuto alle famiglie consiste nella concessione di un prestito fino a cinquemila euro rimborsabile in cinque anni a favore di chi ha figli appena nati o ne ha adottato uno nell’anno in corso, 2009, nel 2010 e 2011. Per poter garantire questi prestiti, ed in particolare del rischio di insolvenza, il Governo ha predisposto un fondo ad hoc, denominato ‘Fondo nuovi nati’ con una dotazione di 25 milioni di euro, che permetterà alle banche di prestare il denaro a tassi agevolati.

Questa nuova misura nasce dal protocollo d’intesa firmato dal presidente dell’Associazione bancaria italiana, Corrado Faissola, e dal sottosegretario con delega alle politiche per la famiglia il Dipartimento per la Famiglia, Carlo Giovanardi, che fa seguito alla pubblicazione in Gazzetta ufficiale del decreto attuativo del 10 settembre 2009.

Grazie al Fondo per i nuovi nati, le famiglie con nuovi nati potranno sostenere le spese per la cura e l’assistenza del bambino. Particolari agevolazioni saranno poi concesse ai nuclei con bambini affetti da malattie rare, per i quali è prevista una percentuale di rimborso dello 0,50%. Il prestito in questo caso sarà infatti assistito anche da un contributo in conto interessi, grazie a un ulteriore finanziamento di 10 milioni di euro.

Nel caso di potestà o affido condiviso è ammesso un solo prestito. I prestiti saranno erogati dalle banche aderenti all'iniziativa che riceveranno garanzia di rimborso dal fondo per le politiche della famiglia fino ad un massimo del 75% dell'eventuale insolvenza, tramite un apposito stanziamento di 25 milioni di euro.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il