Calcolo tredicesima contratto part time 8 ore, 15 ore, 20 ore, 24 ore settimanali ed esempi

Come cambia il calcolo della tredicesima con contratto part time in base a ore di lavoro effettivamente prestate: cosa c’è da sapere

Calcolo tredicesima contratto part time

Come si calcola la tredicesima con contratto part time?

Per il calcolo della tredicesima con part time orizzontale, si devono considerare le ore di lavoro ordinarie previste da contratto di lavoro, generalmente 40, e determinare la percentuale in base alle ore effettivamente svolte a lavoro dal dipendente part time, se 8 ore, 15 ore, 20 ore, 24 ore settimanali. Per esempio, se il contratto part time è da 20 ore, il part-time sarà del 50% rispetto a quanto previsto dal lavoratore assunto con contratto a tempo pieno a 40 ore e la metà sarà anche l’importo di tredicesima che il lavoratore percepisce in busta paga.


 

I lavoratori con contratto part time, al pari di tutti i lavoratori dipendenti assunti sia con contratto di lavoro a tempo indeterminato e sia con contratto di lavoro a tempo determinato, hanno diritto a percepire la tredicesima, in base a quanto previsto dal relativo Ccnl di assunzione e inquadramento professionale.

Il calcolo della tredicesima per lavoratori con contratto part time varia in base al tipo di part time svolgo e alle ore di lavoro effettivamente prestate. Vediamo allora come funziona il calcolo della tredicesima per lavoratori con contratto part time.

  • Calcolo tredicesima contratto part time 8 ore, 15 ore, 20 ore, 24 ore settimanali 
  • Esempi calcolo tredicesima contratto part time 8 ore, 15 ore, 20 ore, 24 ore settimanali 

Calcolo tredicesima contratto part time 8 ore, 15 ore, 20 ore, 24 ore settimanali 

Il calcolo della tredicesima per lavoratori con contratto part time, da 8 ore, 15 ore o 24 ore settimanali cambia a seconda che della tipologia di contratto part time. Per il calcolo della tredicesima dei lavoratori con contratto part-time vengono considerate le ore di lavoro prestate, cioè le giornate retribuite dello stipendio. 

Dunque, l'importo della tredicesima per lavoratori part time dipende dalle ore di lavoro effettivamente svolte e rientrano nel calcolo della tredicesima anche le ore di congedo di maternità, ma non quelle relative al congedo facoltativo.

Per il calcolo della tredicesima con part time orizzontale, si devono considerare le ore di lavoro ordinarie previste da contratto di lavoro, generalmente 40, e determinare la percentuale in base alle ore effettivamente svolte a lavoro dal dipendente part time, se 8 ore, 15 ore, 20 ore, 24 ore settimanali 

Per esempio, se il contratto part time è da 20 ore, il part-time sarà del 50% rispetto a quanto previsto dal lavoratore assunto con contratto a tempo pieno a 40 ore e la metà sarà anche l’importo di tredicesima che il lavoratore percepisce in busta paga.

Diverso il calcolo della tredicesima per chi svolge un part time verticale. In tal caso, infatti, la tredicesima si calcola per intero se risultano lavorate almeno 15 giornate al mese. Il part time verticale prevede, infatti, lo svolgimento del normale orario di lavoro a tempo pieno, ma solo in alcuni periodi determinati nel corso della settimana, del mese o dell’anno, per esempio si lavora per le classiche 8 ore al giorno ma solo per 3 giorni a settimana, o si lavora a tempo pieno per 6 mesi durante l’anno e i restanti 6 mesi no.

Esempi calcolo tredicesima contratto part time 8 ore, 15 ore, 20 ore, 24 ore settimanali 

Per fare un esempio pratico di calcolo della tredicesima di un lavoratore con contratto part time orizzontale, prendendo il caso di un part time da 20 ore settimanali, se un lavoratore con contratto di lavoro a tempo pieno di 40 ore percepisce una tredicesima (come gratifica natalizia nel mese di dicembre) dell’importo di 1.200 euro, per il lavoratore part time sarà esattamente la metà, cioè 600 euro, perché le ore effettivamente lavorate sono la metà, 20, di quelle ordinarie previste da contratto, 40.

Se poi si ha un part time da 20 ore settimanali e percepisce una paga base 1.263,15 euro, più la contingenza di 527,90 euro e il terzo elemento da 11,36 euro, per un totale di 1.802,41, bisogna considerare la percentuale di part time pari al 50% considerando le 40 ore settimanali di lavoro, per cui il calcolo della tredicesima è di 901,21 euro.

Stesso discorso vale per i part time da 8 ore, 15 ore o 24 ore settimanali: per il calcolo della tredicesima bisogna considerare la retribuzione lorda mensile e calcolare la percentuale sulle ore di lavoro svolte in base alle ore di lavoro ordinarie previste dal contratto a tempo pieno.

Chi ha un part time verticale se lavora più di 15 giorni nell’arco di un mese riceve la tredicesima per intero. Se, cioè, percepisce mille euro al mese netti, percepirà più o meno la stessa cifra di tredicesima. Se, però, la prestazione lavorativa è inferiore ai 15 giorni in una mensilità non vengono maturati i ratei per i calcolo della tredicesima.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il