Se ho preso un voto basso o mediocre alla maturità come devo scriverlo sul curriculum vitae

Come compilare un curriculum vitae se alla maturità si è preso un voto basso: è necessario scriverlo o no e a cosa serve

Se ho preso un voto basso o mediocre all

Se ho preso un voto basso o mediocre alla maturità come devo scriverlo sul curriculum vitae?

Inserire il voto della maturità nel curriculum vitae non è obbligatorio e ha senso riportarlo se il diploma è l’ultimo titolo di studio conseguito o se il voto della maturità è interessante per il tipo di lavoro che si cerca, altrimenti, se il voto ottenuto è basso o mediocre, meglio non scriverlo.
 

Se ho preso un voto basso o mediocre alla maturità come devo scriverlo sul curriculum vitae? Diplomarsi e prendere un voto alto o basso non sempre fa la differenza nella ricerca di un posto di lavoro o nel proseguo degli studi universitari. 

Un voto scolastico non è sempre indicativo del valore e delle potenzialità di una persona e quindi ci si chiede se sia necessario inserire nel curriculum vitae il voto preso alla maturità e come comportarsi nel caso di un voto basso. 

  • Voto maturità deve essere inserito o no nel curriculum vitae
  • Come scrivere un voto basso o mediocre alla maturità sul curriculum vitae

Voto maturità deve essere inserito o no nel curriculum vitae

Inserire il voto della maturità nel curriculum vitae non è obbligatorio e ha senso riportarlo se il diploma è l’ultimo titolo di studio conseguito o se il voto della maturità è interessante per il tipo di lavoro che si cerca. 

Se, per esempio, si ha intenzione di iniziare a lavorare come guida turistica e si è frequentato il liceo linguistico avendo 100/100 alla maturità, allora ha senso inserire il voto perché indicativo di un’ottima conoscenza delle lingue che servono decisamente per il tipo di lavoro che si vuol fare.

Come scrivere un voto basso o mediocre alla maturità sul curriculum vitae

Se il voto conseguito alla maturità è basso o mediocre, nella compilazione del proprio curriculum vitae si può anche omettere. In questi casi, infatti, quando si deve inserire nel curriculum il percorso di studi, si può scrivere solo che tipo di diploma si è conseguito, il nome dell'istituto, in che anno è stato conseguito e se il voto ottenuto è basso o mediocre meglio non scriverlo.

A differenza, infatti, della laurea o di un master post laurea, il voto del diploma spesso risulta di poca importanza per la ricerca di un lavoro. 





Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il