BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu 2012: detrazioni

La nuova tassa sulla casa Imu: come calcolarla e come ottenere detrazioni



Sostituisce la vecchia Ici, tassa la prima casa di nuovo e rappresenta una vera batosta per chi di case ne possiede due o anche tre. E’ la nuova Imu. Per calcolare la nuova tassa sulla casa bisognerà partire dall’aliquota di base che è dello 0,76% sulla rendita catastale, con una riduzione allo 0,4% per l’abitazione principale o affittata, ma i Comuni potranno aumentarla fino allo 0,2% in caso di abitazione principale o dello 0,3%.

Prevista anche la rivalutazione del 60% degli estimi catastali. L’ici per gli immobili che non siano abitazione principale aumenterà del 75%, una stangata da centinaia di euro per un negozio e di migliaia per un capannone, che si affiancherà a quella sull'abitazione principale.

Aumenta, inoltre, anche l’addizionale regionale Irpef, ritoccata dello 0,33%. Con la detrazione di 200 euro sono esenti dall'imposta sull'abitazione principale le unità immobiliari con una rendita catastale (non ancora rivalutata del 5%) minore o uguale a 297,62 euro.

In generale, la detrazione sulla prima casa che sale da 200 euro fino ad un massimo di 400 euro. L'aumento è di 50 euro nel caso di figli di età non superiore a 26 anni. L'importo complessivo della detrazione non potrà superare quindi i 600 euro, condizione limite di 8 figli.

L'altra grande novità dell’Imu riguarda la tassazione dei fabbricati rurali, da sempre esenti dai tributi comunali. Le unità abitative rurali, se abitazioni principali, saranno tassate allo stesso modo. Per i fabbricati strumentali, invece, è prevista una aliquota ridotta dello 0,2%, che i Comuni possono solo diminuire fino allo 0,1%.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il