BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Bot e Btp per pagare aziende da parte dallo Stato e Pubblica Amministrazione

Pagare i debiti delle PA con Titoli di Stato: la nuova misura salva infrazione



Il pacchetto liberalizzazioni approda oggi in Consiglio dei Ministri e, insieme alle questioni che nelle ultime settimane hanno scatenato non poche proteste da parte soprattutto di tassisti, ma anche farmacisti, avvocati e professionisti in generale, potrebbero arrivare novità che riguardano anche il pagamento in titoli di Stato alle imprese che hanno crediti con le pubbliche amministrazioni.

I crediti delle imprese vantati con la Pa fino al 31 dicembre 2011 saranno liquidati, su richiesta del creditore, in titoli di Stato, mentre per quelli futuri scatteranno gli interessi maggiorati: la Pa dovrà pagare in 60 giorni, pena un interesse di mora pari al tasso di riferimento maggiorato del 7-8%.

Queste in sostanza le novità che faranno parte del cosiddetto pacchetto ‘salva infrazioni’. Tra le misure salva infrazione figurano anche l'aumento dello 0,5% del contributo calcolato sulle spese di marketing per i dispositivi medici; la disciplina dei diritti aeroportuali; e tra le novità fiscali poi l'applicazione del regime ordinario di deducibilità degli interessi passivi per le società a prevalente capitale pubblico di fornitura di acqua, energia e servizi di smaltimento.

Per quanto riguarda le caratteristiche dei titoli di Stato con cui si potranno estinguere i debiti pregressi della Pa, si dovrà attendere un Dm dell'Economia ma si sa che le assegnazioni non saranno calcolate nei limiti delle emissioni nette. 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il