BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati: le novità di questa settimana. Il punto aggiornato

A che punto è la questione esodati e quanti salvaguardati ad oggi? Situazione e ultimi dati



Scade domani, mercoledì 25 settembre, la possibilità per gli ultimi 10.130 esodati facenti parte del terzo contingente dei salvaguardati di presentare la domanda per la pensione alla Direzione Territoriale del Lavoro del loro territorio, indicando la data di fine rapporto lavorativo e quale accordo li ha messi in mobilità.

E mentre Confcommercio ha lanciato l'allarme sui cosiddetti esodati del commercio, cioè per tutti quei lavoratori autonomi che, dopo aver cessato l'attività e aver restituito alle autorità licenze e autorizzazioni, si trovano senza fonti di reddito e senza pensione, per coloro che rientrano nella quarta tranche di esodati prevista dal dl n.102/2013, cioè 6.500 soggetti, scatterà uno stop per le domande di pensione, gli ultimi dati sulle pensioni effettivamente erogate agli esodati non lasciano ben sperare sul loro futuro e sulla velocità con cui vengono davvero tutelati.

Dai dati emerge, infatti, che dei 130mila salvaguardati dai tre decreti dell’ex governo Monti, ad oggi coloro che effettivamente percepiscono l'assegno previdenziale sono in totale 11.384, dunque, poco più di un decimo della platea complessiva dei tutelati.

In particolare, al momento si sa che della prima platea di 65mila esodati, 62mila hanno ricevuto la salvaguardia e 3mila ne sono rimaste fuori. Anche per quanto riguarda la seconda platea dei 55mila, quella individuata con la spending review, sembra che si chiuderà con salvaguardie molto inferiori al previsto, mentre per la verifica sugli 10mila individuati dalla Legge di Stabilità, non si sa ancora se saranno di più o di meno, visto che le procedure sono ancora in corso.

Ma ci sono altri salvaguardati, con periodi scoperti, nei quali non riceveranno nè il sussidio, nè la pensione. Bisogna, dunque trovare una soluzione definitiva al problema, perchè, secondo le stime, le persone che rischiano di rimanere senza lavoro e senza pensione entro il 2017 saranno quasi 350mila circa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il