BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Legge Stabilità: novità ufficiali riforma pensioni, Tasi, Imu, Canone Rai, detrazione casa ristrutturazione 65%. Misure e novità

Le novità e misure ufficiali della Legga di Stabilità presentate dal Governo Renzi su riforma pensioni, Tasi, Imu, detrazioni casa bonus 65% ristrutturazione




AGGIORNAMENTO: La Legge di Stabilità è stata finalmente presentata dal Governo Renzi e le novità e misure ufficiali finalmente si conoscono. Viene confermata l'abolizione della Tasi e dell'Imu sulla prima casa e sui terreni agricoli così come per i macchinari. Rimane per le seconde case e i capannoni. Confermata anche la detrazione e il bonus del 65% per ristrutturazioni. Confermate anche le pensioni, con la staffetta ibrida per i prossimi due anni e il contributivo donna che, però, finirà entro quest'anno. Canone Rai in bolletta elettrica della luce e del gas 100 euro nel 2016 e 95 euro nel 2017. Agevolazioni per i minimi delle partite iva e super ammortamento. Taglio delle tasse a partire dell'Ires dal 2017, ma potrebbe già esserci un anticipo nel 2016, se lo permetterà l'Unione Europea.

Mancano solo due giorni alla presentazione ufficiale della nuova Legge di Stabilità di cui si è tanto discusso nel corso di questi mesi, tra le misure necessarie e obbligatorie da definire e quelle possibili grazie alla disponibilità di risorse economiche per il rilancio della crescita in Italia. Escluse al momento dalla Manovra di giovedì le novità pensioni. Vediamo le misure previste.

Bonus ristrutturazioni casa e mobili: La Legge di Stabilità che sarò presentata giovedì confermerà  la proroga del bonus edilizia e mobili anche per il 2016. Via libera, dunque, anche l’anno prossimo alle detrazioni Irpef al 50% su un limite massimo di spesa di 96.000 euro per unità immobiliare e della detrazione del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), per l’arredo di immobili oggetto di ristrutturazione. Previste, inoltre, detrazioni fiscali per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici, nella misura del 65%, ricomprendendo tra gli interventi agevolati anche l’acquisto e la posa in opera di schermature solari, nel limite di 60.000 euro, e gli impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, nel limite di 30.000 euro. Nel 2016, il bonus edilizia dovrebbe essere esteso anche al settore pubblico e agli alloggi popolari, e il bonus mobili per l’acquisto di mobili nuovi e grandi elettrodomestici anche alle giovani coppie in affitto.

Pensioni: Il premier Renzi stesso ha confermato che eventuali novità pensioni saranno rimandate ai prossimi mesi, quando si lavorerà in stretta collaborazione con l’Inps per la definizione di soluzioni universali per tutti e che modifichino i requisiti di accesso alla pensione rendendoli più flessibili. Considerando però diverse questioni urgenti da chiudere, domani, mercoledì 14 ottobre, la Commissione Parlamentare si riunisce nuovamente per discutere di cambiamenti pensioni in extremis e che potrebbero prevedere proroga del contributivo donna, con una revisione dei requisiti dal 2016 per le donne che vogliono andare in pensione prima. Ma si potrebbe discutere anche delle misure sperimentali, ultime arrivate, tra staffetta ibrida e legge ibrida Renzi-Boeri anche se difficilmente cambiamenti pensionistici potranno trovare conferma nella Manovra di giovedì.  

Partite Iva: Attese anche novità per la revisione del regime dei minimi per i titolari di Partita Iva. Visto il poco successo ottenuto dal regime avviato con la scorsa Manovra, il governo pensa di fare un nuovo passo indietro, riportando al 5% l’aliquota di pagamento per coloro che guadagnano fino a 30mila euro ma questa volta non ci saranno probabilmente limiti anagrafici.  Lo stesso Ministero dell’Economia ha fatto sapere che per il 2016 è previsto un nuovo regime dei minimi con il tetto dei ricavi aumentati dai 15 ai 30 mila euro per i libero professionisti. Per i primi 5 anni di vita delle start up l’aliquota da applicarsi, invece del 15% previsto dal regime forfettario, potrebbe essere del 5% permettendo alle partite Iva di avere le stesse condizioni di convenienza che si avevano con il vecchio regime dei minimi.

Tasse: Punto cruciale della Legge di Stabilità che sarà presentata giovedì è la riduzione del carico fiscale per imprese e famiglie: confermata la riduzione della tassazione sulla casa, con la cancellazione dell’Imu su terreni agricoli e imbullonati (cioè i macchinari industriali pesanti ancorati al terreno) e della Tasi sulla prima casa; confermata anche la riduzione dell’Ires (l’imposta sul reddito delle società che oggi è al 27,5%) già dal prossimo 2016 senza aspettare il 2017 come inizialmente previsto e dal 2018 sono previsti interventi sull’Irpef; e confermata anche la decontribuzione sul lavoro anche nel 2016 per tutti i nuovi assunti ma con il dimezzamento della soglia annua massima, da 8.060 a circa 4mila euro. Previsti anche nuovi piani di ammortamento per le aziende che investono subito nel rinnovo dei macchinari, con l’istituzione di un bonus da erogare alle aziende che investono in macchinari, ma anche per i liberi professionisti.

Ristrutturazione Casa BONUS e DETRAZIONI. Vediamo quali sono i bonus, le detrazioni e le agevolazioni fiscali disponibili ora per la ristrutturazione di immobili di proprietà, in affitto e per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il