Bollo auto Toscana 2019 esenzioni. Quando si può non pagare o pagare meno

La Regione Toscana utilizza lo strumento del bollo auto per favorire il ricambio di vetture tra quelle ad alte emissioni e quelli più ecologiche.

Bollo auto Toscana 2019 esenzioni. Quand

Esenzioni bollo auto Toscana 2019


C'è anche la Toscana tra quelle regioni che propongono agevolazione sul bollo auto 2019. Si tratta di veri e propri sconti se non di esenzioni totali nel pagamento della cosiddetta tassa per la circolazione. Il bollo auto è infatti una imposta da versare in ogni caso, indipendentemente dall'utilizzo del mezzo.

I parametri valutati nel calcolo dell'importo, che varia da auto ad auto e da regione e regione, sono due: la potenza del veicolo e il livello di emissioni inquinanti. Più sono elevati e maggiore sarà la somma da corrispondere. Il tutto ricordano che anche se si tratta di una imposta valida per tutto il territorio nazionale, viene definita dalle singole regioni che riscuotono l'intero importo.

Esenzioni bollo auto Toscana 2019

La Regione Toscana utilizza lo strumento del bollo auto per favorire il ricambio di vetture tra quelle ad alte emissioni e quelli più ecologiche. La prima categoria che fruisce infatti di esenzioni, parziali o totali, a tempo determinato o indeterminato, sono le auto elettriche e ibride da una parte e quella a gas o metano (o a doppia alimentazione) dall'altra. Possono quindi fruire dell'esenzione dal pagamento del bollo auto per cinque anni dall'immatricolazione tutte le auto full electric. Scaduto questo periodo è richiesto il pagamento di un quarto della somma applicata per i mezzi a benzina.

Capitolo auto a doppia alimentazione, sono esentate dal versamento del bollo auto 2019 per cinque anni i veicoli nuovi di potenza non superiore a 100 Kw a doppia alimentazione a benzina-gpl o a benzina-metano appartenenti alle categorie internazionali M1 (destinate al trasporto di persone, aventi al massimo otto posti a sedere oltre al sedile del conducente) e N1 (destinate al trasporto di merci, aventi massa massima non superiore a 3,5 tonnellate).

Introdotta quindi l'esenzione triennale dal bollo auto per l'auto su cui è stato installato un impianto per l'alimentazione a gpl o metano, indipendentemente dalla categoria ambientale e dalla potenza della vettura.

Altri casi di esenzione bollo auto 2019

La Regione Toscana prevede anche l'esenzione del bollo auto per i veicoli destinati alla mobilità dei cittadini portatori di handicap o invalidi, come autovetture, autoveicoli per trasporto promiscuo o per trasporti specifici, purché con cilindrata fino a 2000 cc per quelli a benzina e fino a 2800 cc per quelli a diesel. Il beneficio fiscale spetta al portatore della disabilitò intestatario dell'auto oppure a una differente persona intestataria se il portatore di disabilità è fiscalmente a suo carico.

L'esenzione è concessa per un solo veicolo e la targa deve essere indicata al momento della presentazione della domanda. Sono previste quattro tipologie di esenzione: disabilità con patologia che comporta ridotte o impedite capacità deambulatorie permanenti; disabili portatori di handicap in condizione di gravità; disabilità mentale o psichica; disabilità per cecità o sordità.

Altri casi di cancellazione del bollo auto 2019 riguardano le onlus, i veicoli delle organizzazioni di volontariato, le vetture per il servizio antincendio, i veicoli consegnati ai concessionari per la rivendita, le auto interessate da furto o demolizione e quelli per esportazione temporanea extra-comunitaria.