Festa auto tra supercar e vetture smart del parco Valentino

Hanno confermato la loro partecipazione al Salone auto Torino tutto il gruppo FCA, il gruppo Volkswagen al completo, Mercedes-Benz, Smart, Suzuki e Mazda.

Festa auto tra supercar e vetture smart

Quali auto al Salone auto Torino


C'è da stropicciarsi gli occhi dinanzi alle meraviglie che attendono i visitatori del Salone auto Torino in programma dal 6 al 10 giugno al Parco Valentino. Firanno infatti in vetrina auto nuove e innovative, oltre 40 brand e più di 1.000 supercar, confermando il capoluogo piemontese come la capitale dell'auto in Italia. Ogni nuova edizione (questa è la quarta) porta con sé alcune novità, che in questo caso passano anche dalla tensostruttura dedicata alle concept car, dal Gran Premio finale, dagli eventi a tema nelle principali piazze, dall'allargamento della presenza delle principali case automobilistiche del mondo e dalle parate organizzate dai club. E in linea con le tendenze più recenti, c'è naturalmente spazio per le auto elettriche e quelle ibride, destinate a guadagnare sempre più quote di mercato. Ecco allora il meeting dedicato a Tesla con 50 vetture attese e la parata di 30 Bmw I8 ibride.

Quali auto vedremo al Salone auto Torino

C'è solo l'imbarazzo della scelta su dove posare gli occhi. Il cortile del Castello del Parco Valentino ospita infatti 50 modelli della storia di Italdesign, tra cui Alfa Romeo Brera, Audi TT, Fiat Panda, Maserati 3200, Mini e Volkswagen Golf. Ma è atteso un gran numero di visitatori proprio nella struttura allestita tra i viali. Questo spazio è infatti riservato ai prototipi del passato e del presente, come Codatronca di Spadaconcept, Ferrari Sergio, Ferrari Mythos, GTZero e Brera Prototype di Italdesign, Lamborghini Countach di ASI Bertone, Lamborghini Miura, Lancia Florida II del 1957, RUF RK Spider, Sigma Grand Prix del 1969 di Pininfarina, Zonda HP Barchetta di Pagani e Porsche Moncenisio di Studiotorino. A proposito, se lo scorso anno il Salone di Torino era stato dedicato ai 70 anni della Ferrari, questa volta spetta alla casa automobilistica di Stoccarda avere un'area dedicata in piazza Castello tutta per sé.

Hanno confermato la loro partecipazione tutto il gruppo FCA - Fiat, Lancia, Abarth, Jeep, Alfa Romeo, Fiat Professional, Mopar, Heritage -, il gruppo Volkswagen al completo (Audi, Seat, Skoda, Volkswagen), Mercedes-Benz, Smart, Suzuki e Mazda.

Eventi, presidenti e amministratori delegati di case automobilistiche

Due informazioni di servizio per i visitatori sono necessarie: l'orario di visita è prolungato fino a mezzanotte e il biglietto elettronico gratuito, scaricabile dal sito, permette di partecipare a eventi complementari al Salone dell'auto di Torino, come la Mostra dei Prototipi. A chiudere la giornata inaugurale del 6 giugno ci penserà l'evento la sfilata Supercar Night Parade, alla quale hanno già dato conferma della loro presenza numerosi presidenti e amministratori delegati di case automobilistiche. Tra i tanti ecco Linda Jackson (Citroën), Andy Palmer (Aston Martin), Annette Winkler (Smart) e Thomas Ingenlath (Polestar, nuovo brand per vetture elettrificate di Volvo), Ponz Pandikuthira, responsabile del product planning di Nissan Europe, Michael Cole, responsabile delle attività europee di Kia Motors, Joerg Astalosch, Chief Executive Officer di Italdesign e Peter Martens, Chief Technical Officer di Audi, Filippo Perini, direttore del design di Italdesign, Roberto Vavassori, presidente di CLEPA, Lapo Elkann, fondatore e presidente di Garage Italia.

Altro evento atteso...

Ci sarà certamente da divertirsi con la sfilata di 1.350 auto storiche in vendita a Veronafiere in occasione dell'Heritage con Verona Legend Cars, in programma dal 4 al 6 maggio. Non solo, ma la città veneta è pronta a festeggiare i 50 anni della iconica Opel GT e a chiamare a raccolta restauratori d'eccellenza. E che dire del circuito di un chilometro dove si consumerà La Sfida dei Campioni e si disputerà il nuovo Trofeo Verona Legend Cars? Sembra insomma che ci siano tutti gli ingredienti per un appuntamento in grande stile che promette scintille. Hanno poi confermato la loro presenza i dealer specializzati in ricambi, editoria d'epoca e automobilia, dai componenti meccanici ed elettrici agli accessori come le borse attrezzi originali per Porsche 356.

La data da segnare sul calendario per partecipare ai festeggiamenti di Opell GT è sabato 5 maggio. L'associazione Opel Fans Italy – Opel Manta Fans Italy mette in scena circa 400 possessori di vetture Opel d'epoca dotate di trazione posteriore. E a guidare la sfilata di auto (presenti 50 equipaggi, tra cui 20 a bordo delle GT e 30 ai modelli Ascona, Corsa SR, Kadett, Kapitan Manta, Rekord) ci penserà una GT pilotata da Alberto Donà, pilota delle Opel GT Gr.4. Come spiegato dal direttore marketing Opel Italia, Andrea Leandri, per un marchio come quello di Rüsselsheim am Main è importante festeggiare una ricorrenza significativa come il cinquantesimo anniversario della sua prima GT.

Riavvolgendo il nastro degli eventi, le prime vendite di Opel GT risalgono appunto al 1968, quando ha deciso di fare breccia sul mercato con uno stile di ispirazione americana, caratterizzato da un profilo filante e dalla coda tronca che fanno da contorno ai due posti dell'abitacolo. L'auto ha trovato ampio spazio anche nel mondo delle competizioni, soprattutto in Italia con la le versioni battezzata GT 1900.

Non solo Opel GT

I riflettori non sono accesi solo su questa ricorrenza perché il Verona Legend Cars passa anche dalle super car made in Italy. Qualche esempio? Le Ferrari Testarossa e Mondial, la Ferrari 308 e i modelli 348, la Ferrari 355 e le più recenti 360 Modena. Ecco poi la gamma Porsche: oltre alla 911 e alla 912, spazio anche per le 914 e varianti successive. Alla kermesse farà la sua comparsa anche Alfa Romeo, dalle prime Giulia degli anni 50 sino alle GTV degli anni 90. In vetrina anche le prime serie Range Rover e una selezione di Maggiolini Volkswagen, sia berlina sia cabrio. Ecco quindi le diverse serie di Fiat 500, le Fiat 600 e le Mini così come la Lancia Fulvia e la Fulvia Coupé. Infine, da segnalare la presenza dei restauratori, tra cui due aziende specializzate su auto Mercedes.

E Concorso Ferrari Fever

Dieci modelli Ferrari, insieme ad un’altra ottantina di vetture di vari brand scelte in base ad una rigida selezione di velocità, saranno protagonisti del prossimo Concorso di Eleganza ribattezzato Ferrari Fever, che si terrà a Londra il 7 e 8 giugno. Si tratta di una splendida occasione che vedrà sfilare le belle e ‘grandi’ Ferrari simbolo dell’Italia, dalla Ferrari 250 GT SWB alla 365 GTB/4 Daytona, alla F40, alla F50, alla più recente LaFerrari. Cornice della passerella delle supercar più veloci del mondo saranno eleganti cocktail, esclusivi appuntamenti vip e cene di gala. E la presenza di Ferraru all’evento sembrava imprescindibile, considerando che la stessa organizzazione ci ha tenuto a sottolineare che ad un evento del genere, in cui si celebra la velocità, sarebbe stato impossibile non vedere tra i protagonisti in passerella Ferrari. L’evento che si svolgerà nel cuore della capitale inglese rappresenterà un evento esclusivo e molto elegante cui potrà prendere parte chiunque. E’ stato, infatti, confermato che la manifestazione sarà aperta al pubblico e vi si potrà accedere semplicemente acquistando biglietti giornalieri al costo di 35 sterline, circa 40 euro, neanche tanto, considerando la ‘sfilata’ delle bellezze cui si potrà assistere.