Svolta Dacia, nuovi suv ibridi nel 2022-2023 dall'ottimo rapporto qualità-prezzo

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Svolta Dacia, nuovi suv ibridi nel 2022-

Giudizi e cambiamenti nuovi suv ibridi Dacia

Dopo aver scosso il mercato delle auto elettriche con la Sping, Dacia si prepara a fare lo stesso con le ibride. Ecco le novità da mettere in conto.

Si tratta di una vera e propria svolta per il mondo Dacia in quanto quello che presenterà al Salone di Parigi sarà il suo primo motore ibrido.

Dacia Jogger sarà il primo modello a beneficiarne, con un arrivo sulle strade nel corso della primavera del 2023. Sotto il cofano, la meccanica è nota poiché si tratta del 1.6 E-Tech da 140 CV già attivo su Renault Clio, Captur e Arkana. Vediamo in questo articolo:

  • Suv ibridi Dacia, come saranno

  • Giudizi e cambiamenti nuovi suv ibridi Dacia

Suv ibridi Dacia, come saranno

Dopo aver scosso il mercato delle auto elettriche con la Spring, Dacia si prepara a fare lo stesso con le ibride. Dacia Jogger sarà il primo veicolo del marchio rumeno con un motore ibrido.

L'appuntamento per conoscere i dettagli è a Parigi dal 17 al 23 ottobre. Questa versione del Jogger si chiama Hybrid 140 CV. Dacia conferma la potenza di 140 CV. Non c'è da stupirsi: il set tecnico si basa sul primo motore E-Tech ibrido semplice di Renault, che dal suo debutto è passato da 140 a 145 CV. L'anno scorso Dacia ha indicato che esiste quindi un motore 1.6 a benzina associato a due motori elettrici e un cambio multimodale.

Con il solito prezzo competitivo, Dacia Jogger Hybrid potrebbe non essere il veicolo ibrido più economico ovvero il modello ibrido familiare più conveniente. Può trasportare fino a 7 persone. Anche restando sotto i 25.000 euro, non ci sarà equivalente sul mercato. Dacia afferma che gli ordini verranno aperti all'inizio del 2023 e le consegne inizieranno in primavera.

Dacia ha vissuto un periodo prospero. I suoi Sandero e Duster oggi hanno riferimenti se si parla di acquisto smart. Ma il compito è stato reso possibile in particolare da una minore pressione sul fronte delle emissioni di CO2. L'azienda rumena non ha altra scelta che entrare in gioco. Lo farà quindi il prossimo anno grazie al suo nuovo Jogger, che sappiamo fin dal lancio sarà disponibile come ibrido.

Giudizi e cambiamenti nuovi suv ibridi Dacia

Secondo Dacia, gli ordini verranno aperti all'inizio del 2023 e le consegne inizieranno in primavera. L'introduzione di questo motore non influirà sul volume del bagagliaio o sulla possibilità di optare per 7 posti. Dal punto di vista visivo, l'unica traccia della presenza di una motorizzazione alternativa è la presenza della dicitura Hybrid sulla carrozzeria.

Questo blocco si chiamerà Hybrid in Dacia. Includerà anche alcune differenze tecniche. Per ragioni di costo, il sistema sarà leggermente meno sofisticato, come in termini di recupero di energia in frenata.

Riflette la presenza della catena di trazione ibrida che Renault utilizza per le sue Clio, Captur e Arkana. Il 4 cilindri aspirato 1.6 da 91 CV che fa da unità principale entra nel ciclo Atkinson e compensa questo cambiamento aumentando la cilindrata salendo a 1,8 litri.

Questo blocco sarà sempre assistito da un motore elettrico di circa 50 CV alimentato da una piccola batteria da 1,2 kWh per una potenza cumulativa compresa tra 140 e 150 CV. Un set che renderà anche questo Jogger l'unica versione con cambio automatico, le varianti ECO-G 100 e TCe 110 contando solo su un unico cambio manuale a 6 marce.