Sindacati

Cosa sono i sindacati?

Stando a quanto definito dal diritto del lavoro, i sindacati sono associazioni nate allo scopo di tutelare i diritti dei lavoratori. Esistono sindacati dei lavoratori e sindacati dei datori di lavoro, ma la storia dei sindacati soprattutto riferita ai lavoratori. Nell'ambito della contrattazione collettiva nazionale, i sindacati vengono anche definiti parti sociali.

In Europa le prime associazioni di lavoratori, le Trade Unions (sindacati di mestiere), si costituirono in Gran Bretagna agli inizi dell’800, con lo scopo di rendere più accettabili le condizioni di lavoro nelle fabbriche dopo la prima rivoluzione industriale della fine del 18esimo secolo. In Italia, invece, il movimento sindacale è nato con le società di Mutuo Soccorso e nel 1870 con le associazioni operaie di stampo socialista. Nel 1891, dopo l’enciclica Rerum Novarum con cui la Chiesa Cattolica fondò la dottrina sociale, nacque anche il movimento sindacale cattolico.

Oggi sono tre le principali sigle dei sindacati italiani, Cgil, Cisl e Uil, organizzazioni che si fanno portatrici delle richieste dei lavoratori in riferimento a condizioni occupazionali, diritti e novità per migliorare le loro stesse condizioni di impiego. I sindacati rappresentano i lavoratori  attraverso varie forme di attività, come le trattative, e di protesta, come gli scioperi.

Ma, oltre alla rappresentanza collettiva, ai propri iscritti offrono anche altre prestazioni come assistenza e consulenza nelle controversie di lavoro, controllo di documenti e buste paghe emesse dal datore di lavoro, attività di orientamento, formazione e qualificazione, consulenza e assistenza fiscale, catastale, tributaria.

Ultime notizie su Sindacati:

1 2