BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati: è scontro tra partiti su legge Unica in fase di approvazione in Commissione

E’ scontro sulla questione esodati tra le forze politiche: le posizioni. Quando e arriverà in realtà la soluzione per coloro che rischiano di rimanere senza lavoro e senza stipendio?




E’ ancora aperta la questione esodati ed è scontro tra le forze politiche sul testo unico. L'on. Fedriga della Lega, parlando del cosiddetto testo unificato esodati, ha accusato Scelta Civica di voler “massacrare gli esodati e lasciare per strada centinaia di migliaia di lavoratori che avrebbero subito le conseguenze di accordi firmati prima dell'approvazione della legge Fornero”.

Ma in realtà Scelta Civica non vuole abbandonare a se stesso nessuno e ha proposto l'applicazione dell'Aspi in via generale a tutte le persone in questione, al contrario della Lega che ha proposto di includere nel trattamento pensionistico solo alcune specifiche categorie di persone senza lavoro, escludendone altre solo perché prevalentemente presenti al sud.

Fedriga, inoltre, cerca di far passare come esodati persone che neppure i membri di commissione provenienti dalla CGIL hanno il coraggio di chiamare così, secondo Scelta Civica, come le persone alle quali è scaduto un contratto a termine prima del gennaio 2011. Ma Fedriga risponde: “La posizione di Scelta civica è a dir poco irresponsabile.

Secondo i Fornero's fan coloro che hanno firmato accordi o subìto accordi prima della riforma delle pensioni, quindi senza sapere delle nuove drammatiche regole, dovrebbero essere presi a calci nel sedere. Il nostro principale obiettivo è abrogare la legge Fornero, votata anche dal Pd di Renzi.

Ogni atto utile a salvaguardare tutte le platee colpite dalla riforma ci vedrà in prima linea. Non è un caso che la prima proposta di legge del testo unificato sugli esodati, sia della Lega Nord”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il