BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Musei oggi 2 Gennaio venerdì e domenica 4 Gennaio 2015 aperti gratis e di sera Milano, Roma, Napoli, Firenze, Venezia, Torino

Anche a gennaio viene replicata l'iniziativa domenica gratuita al museo. Porte aperte di gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali.




Domenica 4 gennaio 2015 ci sarà la possibilità di entrare gratuitamente nei musei italiani, di visitare gallerie e scavi archeologici, di curiosare nei parchi e nei giardini monumentali dello Stato. L'opportunità rientra nell'iniziativa del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e viene replicata ogni prima domenica del mese nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabri, Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemont, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino-Alto Adige, Umbri, Veneto. L'elenco completo delle strutture aperte che aderiscono alla proposta è pubblicato sul sito beniculturali.it.

Anche a Firenze potranno essere visitati tutti i Musei statali senza pagare il biglietto di ingresso. E a leggere il lungo elenco delle opportunità si tratta di un'opportunità da non lasciarsi sfuggire: gli Uffizi, la Galleria dell'Accademia, il Bargello, Palazzo Pitti, le Cappelle Medicee e il Giardino di Boboli, ma anche il Museo del Novecento, il Museo di Palazzo Vecchio, la Cappella Brancacci, Santa Maria Novella. Hanno detto sì anche l'assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana che aprirà le porte di musei, gallerie e aree archeologiche, e la città di Milano con i suoi i musei civici.

Il ministro Dario Franceschini punta a replicare il successo registrato a dicembre: "Il valore della prima domenica de mese gratuita non sta solo nei grandi numeri ma soprattutto nel dato educativo. Soprattutto i dati di novembre e dicembre, periodo in cui il turismo nelle città d'arte è ai minimi, dimostrano che sono i cittadini e le famiglie ad andare a scoprire o riscoprire i musei delle loro città. Questa è vera educazione al patrimonio, di cui c'è un grande bisogno. È il fatto che molti comuni italiani, a cominciare da Milano e Roma, si siano adeguati offrendo l'ingresso gratuito anche ai loro musei civici, rende l'iniziativa ancora più straordinaria".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il