Proroga iva 2017: aggiornamenti proroga trattative, 12 Giugno non va bene scadenza Agenzia Entrate-Ministero Economia

Nonostante il passaggio a vuoto del Consiglio dei ministri, la questione della proroga della dichiarazione Iva 2017 continua a rimanere accesa.

Proroga iva 2017: aggiornamenti proroga

Dichiarazione Iva 2017, Comunicazione Iva 2017



AGGIORNAMENTO:  Ora si apre un nuovo problema sul 12 Giugno come calendario fissato come possibile proroga per l'aggiornamento dopo che la veria softeare house per gli applicati oltre che i commerciali hanno espresso la loro contrariteà per differenti motivi. Ora ne esce uno ulteriore oggi. Tutti gli aggiornamenti e le novità della proroga della liquidazione iva li abbiamo visti in questo articolo

AGGIORNAMENTO:   La prorogadella liquodazione iva 2017 non è stata decisa per il 12 Giugno ancora ufficialmente, ma sembra che si siano riaperte le trattative anche perchè il 12 Giugno non va bene a più parti, non cosolo cmmercialisti, ma anche alle software house degli applicativi. Questo articolo lo ricordiamo è aggiornato ogni giorno in tempo reale con tutte le novità e ultime notizie

AGGIORNAMENTO:  Come era avvenuto per la dichiarazione dell'Iva anche qusta volta sembra che arrivi uan proroga per la comunicaione iva trimestrale con scadenza al 31 Maggio. E questo dorvebbe arrivare nella giornata di oggi secondo le ultime notizie e ultimissime e novità dal Ministero dell'Economia e dall'Agenzia delle Entrate. Ma non tutti sono d'accordo ancora, anzi, quindi anche l'ufficialità in realtà non è così certa. 

AGGIORNAMENTO:  Per problemi tecnici di trasmissione la dichiarazione iva 2017 ha ricevuto la proroga tanto richiesta, peccato che in misura retroattiva in quanto l'adempimento doveva essere fatto ieri. Ora, l'Agenzia delle Entrate ha confermato che, per questi problemi di invio segnalati, si potrà fare entro il 3 Marzo senza pagare nessuna sanzione o multa

AGGIORNAMENTO: Come confermato già da ieri sera, nessuna proroga per la comunicazione iva 2017, è ufficiale. E c'è grande delusione tra commercialisti e caf con le sedi centrali delle varie categorie che stanno confermando l'invio ufficiale come già iniziavano ieri con spiegazioni per i propri iscritti e ulteriori delucidazioni su eventuali problemi e casi particolari.

AGGIORNAMENTO: Oltre alle varie fonti giornalistiche, come scritto sotto, ci sono conferme da diverse categorie di settore che non ci sarà interpellate. Ovviamente grande delusione. E queste stesse realtà ora si stanno concentrando sul dare spiegazioni e chiarimenti ai propri iscritti per evitare errori nella comunicazione iva 2017

AGGIORNAMENTO: Si attende ancora una proroga della dichiarazione iva 2017 che difficilmente arriverà. Anche da fonti differenti anche importanti si parla solo di indicazioni e spiegazioni per non sbagliare e non più di una possibile proroga, come ad esempio Il Sole 24 Ore, quindi le probabilità sembrano ridotte ad una proroga dell'ultimo momento per oggi lunedì 27 febbraio davvero al minimo.

AGGIORNAMENTO: La proroga della dichiarazione Iva 2017 può avvenire ora solo con i canali e nelle modalità SOTTO indicate, ma rispetto a quanto dicono altre fonti può avvenire ugualmente anche se è un adempimento Ue in quanto non si tratta di annullulare e o eliminare questo la comunicazione dell'Iva 2017 ma solo spostarla come è successo con Intrastat all'interno della stessa. Dunque, sulle proroghe, l'Ue non deve neppure concedere il permesso se fatto nell'arco di un ragionevole lasso di tempo.

AGGIORNAMENTO: Quando vi potrebbe essere ancora la proroga delle dichiarazione iva 2017 dopo il nulla di fatto ieri al Cdm, al Consiglio dei Ministri? E' questa la domanda che molti operatori del settore ci stanno facendo da ieri sera e anche questa mattina isieme a se ci sono delle probabilità che si faccia ancora. I motivi per cui si dovrebbe fare li abbiamo visti SOTTO, con i quattro paradossi, ma anche ancora più sotto co i vari passaggi che ci sono stati che sembravano dare per scontata questa proroga. Ora le date utili sono chiaramente oggi venerdì 24 Febbraio e che avrebbe anche più senso rispetto a lunedì quando ormai saremmo davvero vicini alla scadenza. Ma nulla è scontato e potrebbe arivare anche un giorno prima come abbiamo visto altre volte, troppe volte. Novità devono arrivare a questo punto dall'Agenzia delle Entrate o dal Ministero dell'Economia che con una nota congiunta, un atto, o anche solo una circolare (può essere anche di solo uno di questi) potrrebeb dare l'agnognat proroga. In ogni momento, dunque, può avvenire e noi ve ne daremo subito aggiornamento, seguendo la situazione con aggiornamenti in tempo reale come sempre qualora ci fossero.

AGGIORNAMENTO:  E' appena finito il Consiglio dei Ministri e nella conferenza stampa non viene citato per nulla la proroga delle dichiarazione iva 2017, ma potrebbe comunque, esserci, occorre andare il comunicato ufficiale scritto che ve lo daremo negli ulteriori aggiornamenti. Non è certo un buon segnale, comunqe.

AGGIORNAMENTO:  E' iniziato alle ore 16 di oggi il Consiglio dei Ministri di giovedì 23 Gennaio come era previsto. Al momento è ancora in corso. Appena avremo aggiornamenti o indiscrezioni anche in tempo reale lo scriveremo sulla proroga della dichiarazione iva 2017

AGGIORNAMENTO:  Si attende sempre la proroga per la dichiarazione iva 2017 che potrebbe arrivare nel Consiglio dei Ministri di oggi di cui ancora l'orario non è stato reso pubblico, ma dovrebbe essere nel pomeriggio, circa verso le 16, ma non ci sono comunicazioni ufficiali per il momento ancora (e ancque questo è paradossale). Ma perchè si parla di paradossi per la proroga della dichiarazione iva 2017? Per almeno quattro ragioni. Prima di tutti sono state date proroghe anche solo ieri richieste anche dopo quella della dichiarazione iva senza grandi clamori. Il secondo motivo è che come abbiamo spiegato sotto le ultime circolari sono arrivate "tardi" e hanno ulteriormente complicato il sistema. E qui si aggancia un alro paradosso ovvvero quello delle mancate semplicazioni, ma anzi aumenti delle difficoltà quando si parlava e si prometteva di uno snellimento della procedura. Quarto paradosso che nelle varie riunioni si era dato come per certo questa posisbilità e ancora oggi siamo qui ad attenderla.

AGGIORNAMENTO:  Nel consiglio dei Ministri di oggi giovedì 23 Febbraio 2017 vi potrebbe essere la tanto attesa proroga ufficiale per la dichiarazione iva 2017, con il cambio e la modifica della data di scadenza di trasmissione. Solleciti e richieste di cui abbiam scritto sotto nelle ultime notizie e ultimissime dovrebbe essere stati ricevuti e nel frattempo altre proroghe sono state attivate. Non solo la proroga sarebbe importante per aklcune delle novità introdotte dalle ultime circolare della stessa Agenzia Entrate per la comunicazione Iva. Vi daremo anche oggi tutti gli aggiornamenti in tempo reale sull'eventuale proroga ufficiale.

AGGIORNAMENTO: E' ancora più urgente secondo le varie categoria, la proroga per la dichiarazione iva 2017 visto che nell'ultima circolare dell'Agenzia delle Entrate tra le varie spiegazioni c'è l'obbligo nel documento di riepilogo finale di inserire le fatture singolarmente con tutte le voci e descrizioni. E si sottolinea come questa indicazione e istruzione sia stata data poco più di 10 giorni fa.

AGGIORNAMENTO: A questo punto si attende di avere novità sia oggi mercoledì 22 Febbraio per la proroga iva 2017 con la risposta dell'Agenzia delle Entrate o del Ministero dell'Economia a quanto ancora di nuovo sollecitato con le lettere che sono state inviate secondo indiscrezioni (non confermate), ma comunque ai solleciti. Anche per capire se domani nel Consiglio dei Ministri previsto per giovedì 23 Febbraio ci sarà la tanto attesa proroga. 

AGGIORNAMENTO: Oltre alla delusione diverse associazioni stanno iniziando a mandare dei vari e propri richiami al Ministero del Tesoro e all'Agenzia delle Entrate con delle richieste e delle lettere per chiedere con urgenza il varo ufficiale della proroga. Questo è quello che abbiamo appreso da alcune indiscrezioni e novità dell'ultima ora sempre oggi 21 Febbraio oltre quello che si può leggere semore sotto negli aggiornamenti in tempo reale precedenti sempre di oggi.

AGGIORNAMENTO: Arrivano ulteriori novità per quanto riguarda la proroga della dichiarazione Iva 2017 oggi lunedì 21 Febbraio ovvero che il prossimo Consiglio dei Ministri atteso per questa settimana dove potrebbe esserci la firma definitiva e ufficiale della proroga della comunicazione iva 2017 sarà giovedì 23 Febbraio. E' ufficiale. A questo punto si spera che possa avvenire lì la firma definitiva.
Potrebbe, comunque, arrivare anche in altri modi e tempi anche più rapid come abbiamo spiegato SOTTO.
Nel frattempo serpeggia una grande delusione tra gli opertatori del settore che si attendevano risposte ufficiali più certe dall'Agenzia Entrate e Ministero e che alla fine non hanno visto nessun cmabiamento importante nè sulla comunicazione iva nè sugli altri argomenti trattati e poi la proroga, comunque vada, rischia ancora una volta di essere a ridosso delle scadenze equindi di valere ben poco...

AGGIORNAMENTO: Come abbiamo scritto meglio sotto nell'articolo, la proroga della comunicazione iva 2017, potrebbe avvenire, comunque, questa settimana, in ogni momento anche oggi lunedì 20 Febbraio 2017 o negli altri giorni attraverso un atto del Ministero del Tesoro o anche solo dell'Agenza delle Entrate che nella riunione, che anche questa raccontiamo sotto nelle ultime notizie e ultissime, di giovedì scorso che ha evitato lo sciopero avevano dato ancora delle garanzie a quanto pare dalle indiscrezioni delle ultime notizie e ultimissime. O altrimenti nel CDM che è già previsto per questa settimana ufficiale per il decreto Madia più importante del Testo Unico che è stato rimandato la scorsa, ma con la conferma che ci sarà questa settimana. Non si conosce, per, ancora la data del CDM.
Altro problema sono le semplificazioni che venivano richieste sulla dichiarazione Iva 2017 che potrebbero arrivare dall'iter in Aula ma che apapre difficile per i tempi stretti  e perchè on già presente nel testo già votato da un Aula. C'è sempre, comunque la possibilità anche in questo caso di disposizioni singole che potrebbe avvenire dopo sia dell'Agenzia delle Entrate che dal ministero del Tesoro, oppure un decreto ad hoc di semplificazione per tutte richieste VISTE SOTTO dei Caf e Commercialisti che in realtà, seppur lo sciopero è stato annullato, non hanno avuto così grandi riscontri.

AGGIORNAMENTO: La proroga potrebbe avvenire ancora in diversi momenti e differenti vie, ma è chiaro che il tempo stringe e non dovrebbe essere lasciato passare più di tanto per evitare che di fatto la proroga della comunicazione iva 2017 diventi una beffa...

AGGIORNAMENTO: Una proroga per la dichiarazione dell'Iva 2017 può ancora arrivare nonostante il nulla di fatto nel Consiglio dei Ministri di venerdì. Diverse possiobilità vi sono ancora come visto nell'articolo sotto.

Si parte da un punto fisso: la proroga della dichiarazione Iva 2017 è ancora una questione sul tavolo delle discussioni. Tuttavia dall'attesissimo Consiglio dei ministri dello scorso venerdì non è giunta l'attesa novità. Anzi, le ultime notizie riferiscono come la scadenza fiscale non sia stata affatto affrontato. E qui entra in gioco un secondo punto fisso: se non arriverò alcun aggiornamento rispetto alla scadenza iniziale, l'ultimo giorno utile per trasmettere i dati all'Agenzia delle entrate è martedì 28 febbraio 2017. C'è dunque circa una settimana di tempo per la concessione di un supplemento di tempo che potrebbe arrivare, con la concertazione tra le parti, con un atto ufficiale dell'Agenzia delle entrate o del Ministero dell'Economia. Il tutto ricordano come è venuto meno lo sciopero dei commercialisti, minacciato nei giorni scorsi, ma revocato in seguito all'accoglimento di una parte delle richieste (ma non la dichiarazione Iva 2017).

Tutte le richieste dei commercialisti

Per avere allora un'idea del confronto tra commercialisti da una parte e Agenzia delle entrate e Ministero dell'Economia dall'altra, è opportuno capire quali e quante richieste erano state avanzate. Alcune, come si vedrà, sono state accolte, altre sono state restituite al mittente e altre ancora sono state congelate in attesa di un eventuale inserimento della prossima legge di Bilancio. Si va allora dalle scadenze semestrali del uovo spesometro 2017 fissate al 30 settembre e al 28 febbraio al nuovo spesometro a regime dal 2018 con scadenza annuale 28 febbraio. Poi il nuovo regime naturale di contabilità per cassa per le imprese minori, ma in via opzionale possibilità per cinque anni di rimanere anche con il vecchio regime semplificato per competenza.

Ecco poi l'eliminazione per il primo anno e riduzione ulteriore dal secondo anno delle sanzioni previste per i nuovi adempimenti spesometro e liquidazioni Iva, con anche la previsione del cumulo giuridico; la cancellazione dell'adempimento comunicativo nel contesto della comunicazione beni ai soci; l'assenza del recupero tempestivo e invasivo per chi non versa l'Iva tempestivamente a causa delle difficoltà o comunque versa spontaneamente con ravvedimento operoso o ratealmente dell'irregolare; la possibilità di maggiore rateizzazione, pari ad almeno 36 mesi, con applicazione di una sanzione del 10% e possibilità di elevare la soglia del credito Iva da utilizzare in compensazione per la rottamazione delle cartelle.

Oggetto dei confronto risolto positivamente anche l'allineamento del versamento della cedolare secca del 16 giugno con versamento imposte da dichiarazione al 30 giugno, l'invio telematico della dichiarazione Iva per l'anno 2017, con spostamento termini al 31 marzo. Dal 2018, poi, scadenza al 30 settembre e non al 30 aprile. C'è poi la proroga al 28 febbraio 2017 per oggettive difficoltà accredito sistema Tessera sanitaria delle nuove comunicazioni dati nell'ambito del 730 precompilato. Infine l'adeguamento della normativa fiscale a seguito dell'applicazione principi Ias e l'eliminazione delle novità contenute nel provvedimento di dicembre 2016 in merito alle lettere di intento emesse da parte degli esportatori abituali o in alternativa slittamento al 2018.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il