Quanto costa un'auto elettrica in Italia attualmente? Prezzi medi 2021 dei modelli in vendita

Oggigiorno sul mercato sono in vendita sempre più modelli elettrici e il loro prezzo di acquisto dipende principalmente dalla potenza e dalla durata della batteria.

Quanto costa un'auto elettrica in Italia

Auto elettrica in Italia, quanto costa?

In media, il costo di un veicolo elettrico in Italia parte da 20.000 euro ma può arrivare facilmente fino a 90.000 euro.

Se il prezzo di un'auto elettrica è uno dei principali ostacoli all'acquisto, questo investimento è in realtà più redditizio a lungo termine rispetto a un veicolo termico. La maggior parte degli italiani percepisce l'acquisto di un veicolo elettrico come più costoso del suo equivalente termico.

Il costo aggiuntivo di un'auto elettrica rispetto a un'auto termica può raggiungere il 50%. Inoltre, il prezzo di una nuova auto elettrica può variare in base a diversi fattori, compreso il tipo di modello. Approfondiamo meglio la questione costi e più precisamente:

  • Auto elettrica in Italia, quanto costa

  • Costi modelli auto elettrica in Italia

Auto elettrica in Italia, quanto costa

Data la sua tecnologia recente e ancora in via di sviluppo, l'auto elettrica è più costosa di un'auto termica, nonostante i numerosi accorgimenti messi in atto per renderla più abbordabile.

In media, il costo di un veicolo elettrico in Italia parte da 20.000 euro ma può arrivare facilmente fino a 90.000 euro. Cosa spiega una tale differenza di prezzo? Spesso si tratta di autonomia, ma questa differenza può riguardare anche le molteplici opzioni che offrono le case automobilistiche.

  • Nissan Leaf: da 30.000 euro con un'autonomia da 270 a 385 chilometri

  • Renault Zoe: da 23.000 euro con un'autonomia di 395 chilometri

  • Tesla Model S: tra 90.000 euro e 107.000 € con un'autonomia fino a 550 chilometri

  • Kia E-Niro: da 37.000 euro con un'autonomia fino a 455 chilometri

  • Bmw i3: da 39.900 euro con un'autonomia fino a 308 chilometri

Oggigiorno sul mercato sono in vendita sempre più modelli elettrici e il loro prezzo di acquisto dipende principalmente dalla potenza e dalla durata della batteria. Tra le auto elettriche più economiche che si possono trovare sul mercato nel 2021 troviamo in particolare la Dacia Spring Electric. Il suo prezzo base è di circa 19.900 euro. Ha un'autonomia di 225 chilometri, più che sufficiente per i viaggi giornalieri. Uno dei principali vantaggi dell'auto elettrica è che è molto poco inquinante.

Più precisamente, emette zero emissioni di anidride carbonica. Quindi, chi vuole acquistare un'auto elettrica, può sfruttare aiuti governativi per finanziare l'investimento. A seconda del budget, è possibile anche acquistare un'auto elettrica usata a un prezzo conveniente. A seconda di un'eventuale permuta, c'è l'opzione di beneficiare del bonus di conversione.

Costi modelli auto elettrica in Italia

Anche se il prezzo di un'auto elettrica sembra inizialmente alto, è importante sapere che in uso, questo tipo di veicolo è più economico. Infatti, si stima che un'auto elettrica costi la metà del costo di utilizzo di un veicolo termico. Ciò è in parte dovuto al fatto che richiede poca manutenzione a causa del suo funzionamento diverso da un'auto convenzionale. Ad esempio, non è necessario svuotare o sostituire i filtri, la cinghia di distribuzione o le candele.

Ci sono quindi pochi materiali di consumo e la manutenzione può essere effettuata con minore frequenza: circa ogni 30.000 chilometri rispetto ai 15.000 chilometri di un motore a benzina e ai 20.000 chilometri di un veicolo diesel. Obiettivamente, il costo di manutenzione di un'auto elettrica è stimato dal 20 al 30% in meno rispetto a un'auto tradizionale.

Tra i servizi di manutenzione ordinaria e obbligatoria da effettuare, è necessario pensare a cambiare la batteria in quanto la manutenzione della batteria è fondamentale poiché è la batteria che alimenta l'auto elettrica. Va ricaricato regolarmente ma va anche sostituito dopo qualche anno, sapendo che la durata può arrivare fino a 10 anni. Quindi rinnovare i liquidi: il liquido dei freni, il liquido di raffreddamento e del lavacristallo sono gli unici da sostituire su un'auto elettrica.

Controllare in particolar modo i freni: dotati di un sistema di frenata rigenerativa, pastiglie e dischi sono meno sollecitati, il che significa che la manutenzione dei freni è del 50% meno restrittiva rispetto a quella di un'auto convenzionale.

Attenzione al motore elettrico: anche questo servizio è minimo perché non c'è nessun cambio olio da fare, nessuna marmitta o cambio da controllare. Eseguire i controlli tradizionali tra tergicristallo, pneumatici e sistema di ventilazione che non sono molto importanti in termini di prezzo.

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il