Dacia Bigster 2022 il suv culmine della rivoluzione

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Dacia Bigster 2022 il suv culmine della

La nuova era di Dacia

Con il nuovo suv Bigster, Dacia si appresta a entrare in una nuova era ed è pronta a fare la differenza. Ecco cosa aspettarsi.

Non c'è dubbio che Dacia Bigster 2022 sia impressionante fino al punto di diventare uno dei modelli più attesi per la casa automobilistica rumena. Naturalmente se riuscirà a conservare tale aspetto. Si caratterizza infatti per la robustezza, tanto più con la sua nuova identità, che include l'adozione di un nuovo logo. Ma è di profilo che il suo aspetto avventuroso viene maggiormente evidenziato.

La sua calandra è verticale, il cofano motore orizzontale e i passaruota, in particolare il posteriore, sono molto marcati.

Dacia si è occupata anche dei materiali con nuovi pannelli e un innalzamento del livello qualitativo generale. Il tutto nell'ambito di una tecnica più ecologica che evita di verniciare la plastica e che è più duratura nel tempo perché meno sensibile ai capricci del traffico.

  • La nuova era di Dacia con il suv Bigster 2022

  • Motori innovativi per Dacia Bigster 2022

La nuova era di Dacia con il suv Bigster 2022

Gli osservatori più attenti notano subito la firma luminosa di Dacia Bigster 2022 che ricorda quella inaugurata sulla nuova Dacia Sandero, presentata alla fine dello scorso anno. Il posteriore è futuristico quanto il frontale, con le sue luci triangolari posizionate ai lati del portellone.

Quest'ultimo è poi attraversato da una grande scritta Dacia, dettaglio estetico molto di moda negli ultimi anni. Gli interni di questo nuovo modello non sono stati ancora svelati, ma probabilmente dovremmo aspettarci una qualità percepita decisamente superiore a quella che sappiamo del marchio, tendenza iniziata con la nuova Sandero

Lungo 4,60 m, Dacia Bigster consentirà di entrare nel segmento dei suv compatti. Per questo, il produttore utilizza lo stesso metodo di Skoda, ovvero progettando modelli di una categoria da una piattaforma del segmento inferiore. Il Bigster si basa sulla piattaforma CMF-B utilizzata da Captur, Clio e Arkana.

Allungato al massimo, dovrebbe ospitare fino a 7 passeggeri poiché Dacia annuncia generosa abitabilità posteriore. Abbastanza per sostituire la Lodgy con un modello più in linea con le attuali aspettative dei clienti.

Motori innovativi per Dacia Bigster 2022

Stessa incertezza per quanto riguarda i motori di Bigster 2022 poiché Dacia mantiene ancora molti segreti. Tuttavia c'è da scommettere che riceverà motori ibridi, o anche ibridi ricaricabili, sapendo che questi motori equipaggiano già Renault Captur o Clio.

Questa Dacia Bigster dovrebbe quindi ricevere sotto il cofano il nuovo tre cilindri da 1,2 litri TCe, che andrà poi a sostituire l'attuale TCe da 1,0 litri, e la cui potenza non è stata ancora rivelata.

Questo sarà poi affiancato da un 1,5 litri a benzina, mentre a catalogo non dovrebbe essere offerto nessun diesel. Naturalmente sarà disponibile anche una versione ibrida E-Tech, che utilizza il 1.3 litri per sostituire il 1.6 litri attualmente installato sotto il cofano degli attuali modelli della gamma elettrificata.

La commercializzazione del modello ispirato alla Bigster è prevista per il 2025. I prezzi ovviamente non sono noti ma una cosa è certa, dovrebbero essere particolarmente aggressivi e vicini a quelli del segmento dei suv urbani.

Anno dopo anno, il successo di Dacia continua a crescere. I due modelli di punta sono il Duster e il Sandero, soprattutto nella sua robusta versione Stepway. Negli anni altri modelli hanno completato questa gamma, come il Lodgy o il Dokker.