BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Incentivi e agevolazioni fiscali per impianti fotovoltaci e pannelli solari. E l'offerta Beghelli

Incentivi statali e offerte per impianti fotovoltaici. La proposta Beghelli



Gli incentivi statali per la realizzazione di impianti fotovoltaici in Italia permettono di rientrare sui costi dell'investimento iniziale, soprattutto per le piccole installazioni, realizzando anche un guadagno sul medio periodo. L'energia verde può essere sia utilizzata dall'utente/produttore sia essere immessa nella rete elettrica, misurata da uno speciale contatore del Gestore della rete, che la acquisterà come credito da applicare in bolletta (Conto Energia).

L'installazione dell'impianto non richiede alcuna modifiche a quello elettrico preesistente e quanto non produce energia (a notte) o ne produce poca si utilizza la corrente di uno dei distributori nazionali (ENEL, ACEA, ENI). Ha una sua linea autonoma collegata al quadro generale, e si avvale del contatore bidirezionale che conteggia sia l'energia elettrica e in uscita. I pannelli solari degli impianti fotovoltaici producono direttamente corrente elettrica e non vanno confusi con quelli degli impianti solari termici, che scaldano l'acqua per casa e riscaldamento.

Le cellule fotovoltaiche si distinguono per il tipo di silicio con cui sono prodotte e, resistenti agli agenti atmosferici, danno vita a pannelli distinti in due categorie:autonomi (con accumulo o stand alone), che durante il giorno caricano una batteria e rilasciano l'energia immagazzinata di notte o quando il sole è coperto, alimentando strumenti di piccola dimensione (ripetitori, ecc.), e connessi alla rete (o grid connected), utilizzati cioè per fornire energia a una rete elettrica già alimentata da generatori convenzionali, cedendo il surplus attraverso apposito contatore che registra i flussi di entrata e uscita.

Caratteristica esclusiva di questi impianti è l'inverter, che trasforma la corrente continua in alternata. La manutenzione, consigliata ogni due anni, prevede misurazione energia prodotta e controllo cavi solari, inverter e apparati annessi. Il principale incentivo nazionale è il Conto Energia: per tutti gli impianti di potenza compresa tra 1 e 1000 kW, il Governo garantisce un incentivo ventennale sull'energia prodotta dall'impianto connesso alla rete elettrica.

Spicca in questo ambito la nuova offerta di impianti fotovoltaici di ultima generazione proposti da Beghelli, che punta sull'offerta economica e sull'opportunità per risparmiare nel nuovo sistema fotovoltaico, grazie agli incentivi, che garantiscono ancora, per il momento, le agevolazioni del Conto Energia, a costo zero attraverso formule di finanziamento agevolato.

La nuova proposta Beghelli è lanciata da uno spot durante il quale si vedono sullo schermo scene di vita quotidiana in cui il consumatore deve inserire una moneta per avere diritto ad utilizzare l'energia. Perché l'energia ha un costo, ma nel nostro Paese, per fortuna, abbiamo il Sole, il petrolio d'Italia, pronto ad essere capitalizzato e trasformato in corrente elettrica.

I protagonisti poi diventano i Beghelli Point, presenti in tutto il territorio italiano, dove potersi informare per avere nelle abitazioni un impianto fotovoltaico di ultima generazione senza preoccuparsi delle pratiche burocratiche, della progettazione e dell'istallazione perché anche all'eventuale finanziamento che sarà pagato con gli incentivi statali e con l'energia prodotta in eccesso, penserà Beghelli stessa.

E poi si arriva all'immagine conclusiva dello spot con la presa di corrente che si trasforma in una slot machine: i soldi per pagare l'energia non si inseriscono più, ma sono erogati alla famiglia.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il