BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati: Pd pronto a risolvere situazione come Pdl. Agenda Monti ancora vaga

Pd e Pdl pronti a rimetter mano alla questione esodati: la situazione



Il Pd si dice pronto ad affrontare una volta per tutte la questione esodati trovando una soluzione per tutti quei lavoratori che a seguito delle nuove norme della riforma Bersani rischiano di rimanere senza pensione e senza lavoro e Pierluigi Bersani, leader del Pd, ha confermato che uno dei primi punti del suo programma sarà proprio quello di sistemare gli esodati e nello stesso tempo prevedere un’uscita pensioni più graduale.

Anche il Pdl si dice pronto a rivedere la norma esodati, mentyre resta, invece, vaga l’agenda Monti in merito e dovrà toccare necessariamente al Professore risolvere il nodo esaodati.

Salvaguardati, comunque, i 65 mila esodati pensionabili entro fine 2013; 25 mila lavoratori in mobilità ordinaria, 17 mila sotto la copertura dei fondi di solidarietà, 10 mila appartenenti alla categoria dei prosecutori volontari, 3.500 in mobilità lunga e un migliaio tra esonerati e lavoratori in congedo.

Ma, secondo la Cgil, sono ancora 200 mila le persone rimaste senza tutele, la maggior parte delle quali sono lavoratori di piccole e medie imprese del nord, agricoltori, interinali e donne. Fuori dalle tutele tutti i lavoratori che hanno sottoscritto accordi di mobilità validi dopo il 4 dicembre 2011.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il