Come funziona franchigia assicurazione auto, un elemento sottovalutato ma decisivo per scelta

Prima della sottoscrizione, il conducente è invitato a confrontare i diversi livelli di franchigia. Ma perché è un elemento così importante?

Come funziona franchigia assicurazione a

Franchigia assicurazione auto, come funziona?

La franchigia auto è la somma non rimborsata dall'assicuratore all'assicurato . Si verifica in seguito di un sinistro in cui l'assicurato è responsabile o quando il terzo responsabile non è stato identificato.

La franchigia è la somma che rimane a carico dell'automobilista dopo il risarcimento per un sinistro da parte dell'assicuratore. Non viene quindi rimborsato dall'assicuratore.

La sua applicazione non è automatica, deve essere prevista nel contratto di assicurazione. Il contratto deve specificare, per ogni situazione, come viene calcolata la franchigia e se si tratta di una franchigia relativa o di una franchigia assoluta. Vediamo in questo articolo;

  • Franchigia assicurazione auto, come funziona

  • A cosa fare attenzione sulla franchigia assicurazione auto

Franchigia assicurazione auto, come funziona

La franchigia auto è la somma non rimborsata dall'assicuratore all'assicurato. Si verifica in seguito di un sinistro in cui l'assicurato è responsabile o quando il terzo responsabile non è stato identificato.

Se l'assicurato è coinvolto in un sinistro di cui non è responsabile, la franchigia danni non si applica. In caso di sinistro corresponsabile, l'importo della franchigia è dimezzato. Questa parte che l'assicuratore non copre può assumere la forma di una somma forfettaria fissata nel contratto, di una percentuale di risarcimento o la combinazione dei due.

La franchigia relativa o semplice è quella che determina l'intervento dell'assicuratore, a seconda dell'ammontare del sinistro. Se l'importo della perdita è inferiore alla franchigia, l'automobilista non sarà indennizzato. Ma se l'importo della perdita è maggiore di quello della franchigia, sarà completamente risarcito. La franchigia assoluta è quella che l'assicuratore detrae sistematicamente dall'indennizzo in caso di sinistro.

Esistono diverse modalità di calcolo della franchigia: una somma fissa in euro, una percentuale dell'importo del risarcimento oppure una combinazione di un importo fisso e una percentuale. L'introduzione di una franchigia in un contratto è giustificata sia agli occhi dell'assicurato che a quelli dell'assicuratore.

Per l'assicurato, accettare una franchigia nel suo contratto è un modo per abbassare il contributo o premio applicabile al rischio che vuole coprire. Infatti, se sono trascorsi diversi anni senza dichiarare alcuna perdita, non avrà sostenuto alcuna franchigia, ma avrà realizzato un consistente risparmio grazie alla sua prudenza e buona condotta. Per l'assicuratore, introdurre una franchigia in un contratto significa ridurre il costo dei sinistri che dovrà sostenere.

Quindi, più è alto l'importo della franchigia, più diminuisce il premio e viceversa , logica conseguenza poiché l'assicurato scommette che non si verificherà un sinistro fissando un valore alto per la franchigia e pagando meno per la sua copertura. Per contro, il verificarsi di un sinistro che richiede l'operatività della corrispondente garanzia richiederà l'applicazione di una franchigia significativa, e quindi, in definitiva, di un indennizzo ridotto.

A cosa fare attenzione sulla franchigia assicurazione auto

Prima della sottoscrizione, il conducente è invitato a confrontare i diversi livelli di franchigia. La scelta è tra contratti che offrono franchigie elevate con un contributo mensile o annuale basso, o viceversa, o anche contratti assicurativi senza franchigia.

L'automobilista deve valutare le possibilità che ha di provocare un disastro. Perché una polizza assicurativa con franchigie elevate può essere più costosa a fine anno nonostante le basse mensilità. In ogni caso, essendo l'importo delle franchigie liberamente fissato dagli assicuratori, esse costituiscono un elemento liberamente negoziabile.

Se si verifica un sinistro responsabile mentre il veicolo è guidato da una persona che non ha lo status di conducente designato nel contratto, se si tratta di un giovane conducente, o un'altra persona in caso di clausola di condotta esclusiva viene aumentata la franchigia normalmente applicabile in caso di danno.

Il funzionamento della franchigia nell'assicurazione auto è quindi direttamente collegato al premio corrispondente in quanto il suo valore influenza l'importo dei contributi. In generale, la franchigia è negoziabile con l'assicuratore a determinate condizioni, il che consente di modificare il costo complessivo della sua assicurazione auto.





Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il