Bandi e finanziamenti 2022 per computer, stampanti e cloud per partite iva e professionisti

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Bandi e finanziamenti 2022 per computer,

Agevolazioni per partite Iva e professionisti

Professionisti e partite Iva iscritte a un ordine possono accedere a una serie di interessanti agevolazioni per rinnovare la dotazione hardware e software. Ecco quelle attive.

Computer, stampanti e cloud sono strumenti hardware e software sempre più centrali nell'esercizio dell'attività di partite Iva e professionisti. Gli ordini professionali e le casse di previdenza lo sanno bene e propongono anche in questo 2022 bandi e finanziamenti per coprire le spese sostenute. Segnaliamo in particolare:

  • Bandi e finanziamenti per commercialisti per computer, stampanti e cloud

  • Bandi e finanziamenti per consulenti lavoro per computer, stampanti e cloud

  • Bandi e finanziamenti per notai per computer, stampanti e cloud

  • Bandi e finanziamenti per avvocati per computer, stampanti e cloud

  • Bandi e finanziamenti per architetti e ingegneri per computer, stampanti e cloud

Bandi e finanziamenti per commercialisti per computer, stampanti e cloud

Seconda edizione del bando a firma della Cassa dei dottori commercialisti e destinato ai nuovi iscritti per contribuiti all'acquisto di beni strumentali. Si tratta di hardware, licenze software e mobili da ufficio. La stessa agevolazione può essere utilizzata per supportare la nascita di aggregazioni.

La misura è pensata solo per gli iscritti con livelli reddituali parametrati sul nucleo familiare. In pratica è previsto il rimborso del 50% delle spese sostenute nel 2021 fino a un massimo 5.000 euro. Dopodiché per studi associati, la facilitazione economica si applica al singolo in proporzione alla sua partecipazione agli utili.

Bandi e finanziamenti per consulenti lavoro per computer, stampanti e cloud

Via libera per i consulenti del lavoro della richiesta un finanziamento per l'acquisto di beni strumentali, inclusi software e materiale informatico. Il tetto di spesa è di 30.000 euro con interessi a carico di Enpacl (Ente nazionale di previdenza e assistenza per i consulenti del lavoro).

Bandi e finanziamenti per notai per computer, stampanti e cloud

Ecco quindi l'attivazione di un finanziamento agevolato e rimborso interessi passivi per apertura e avviamento studio destinato ai notai di prima nomina per un massimo di 60.000 euro. Promotrice dell'aiuto è la Cassa del Notariato che solo negli ultimi 3 anni ha riconosciuto ai notai iscritti contributi per oltre 5,3 milioni sui circa 18 milioni di euro del prestito d'onore. La ragione? Viene spiegata dalla stessa Cassa: in considerazione della crescente necessità per il notaio di utilizzare tali strumenti, una porzione importante di questi benefici è destinata all'informatizzazione.

Bandi e finanziamenti per avvocati per computer, stampanti e cloud

Gli avvocati possono accedere al bando lanciato di Cassa forense che eroga contributi per l'acquisto di strumenti informatici. Sul tavolo c'è 1,6 milioni di euro, da distribuire senza tenere conto dell'età e del reddito dei richiedenti. C'è però un limite di cui tendere conto: non bisogna avere beneficiato della medesima misura nei tre anni precedenti alla presentazione della domanda. Ancora più specificatamente, il contributo è pari al 50% della spesa sostenuta per gli acquisti effettuati tra il primo gennaio 2021 e il 15 marzo 2022. In termini economici, la cifra da recuperare va da un minimo di 300 euro a un massimo di 1.500 euro.

Cosa comprare? computer fissi e portatili, software, tablet e dispositivi per protezione e archiviazione o condivisione dati. Oppure auricolari e microfoni, webcam, stampanti, sistemi e abbonamenti a piattaforme per videoconferenze. Vale la pena far presente l'esistenza di un altro bando per prestiti per avvocati under 35 che prevede l'abbattimento totale degli interessi passivi.

Bandi e finanziamenti per architetti e ingegneri per computer, stampanti e cloud

Anche architetti e ingegneri possono accedere agli strumenti ordinari lanciati da Inarcassa per coprire le spese di impianto e potenziamento studio, incluse dotazioni tecniche e informatiche tra prestiti d'onore per under 35 e professioniste con figli fino a 16 anni non compiuti e finanziamenti online in conto interessi. I fondi servono anche per rinnovare le dotazioni digitali di professionisti e partite Iva.