BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie Ape Social, Quota 41, Ape Volontaria da Morra, Ichino, Parente

Le ultime posizioni di Parente, Ichino e Marra sulla questione novità per le pensioni, affermazioni e possibili cambiamenti ancora in arrivo




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 13:39): E se davvero non saranno approvate nemmeno le novità per le pensioni o meglio i cambiamenti che ci si attendeva, non solo a Palazzo Madama non si potranno allineare per eliminare gli errori questi stessi miglioramenti ma anche farne altri risulterà parecchio complesso come, invece, finora si auspicava dalle ultime notizie e ultimissime

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:49): Dunque a Palazzo Madama si preparano già le novità per le pensioni e c'è grande attesa per questo anche perchè non appare così semplice come sembrava che queste attuali passeranno indenni, nonostante le certezze che erano state date nelle ultime notizie e ultimissime

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:01): E, infatti, vi sono state già state delle richieste ufficiali sia scritte che verbali che chiedono maggiori spiegazioni sulle novità per le pensioni proprio per preparare il terreno ai miglioramenti con una opposizione che sembra maggiormente convinta anche se è giusto ricordare che è tutto ancora in salita e le condizioni non cambieranno certamente tra una decina di giorni.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:01):  Si intravedono già con delle richieste ufficiali di chiarimenti e alcuni movimenti per le novità per le pensioni nelle ultime notizie e ultimissime che qualcosa sta già avvenendo a Palazzo Madama, dove in alcuni sensi è praticamenre d'obbligo a livello di logica che vi sia una sorta di riordino e di diminuzione delle differenze tra Ape Social, Ape Volontaria e Quota 41. Ma sembra anche da quello che sta accadendo che si voglia andare oltre

Quali sono le prospettive di ulteriori cambiamenti per le novità per le pensioni che potrebbero essere ancora presentati a Palazzo Madama e la posizioni di esponenti del Gruppo Occupazione, che si occuperà specificatamente di novità per le pensioni, come Parente, Ichino e Morra? Le ultime notizie hanno chiaramente reso noti i miglioramenti già presentati dal Comitato ristretto per le pensioni, particolarmente concentrati sull’ape social tanto che nulla è stato presentato per l’ape volontaria o per la quota 41 per tutti, quest’ultima, tra l’altro, la novità per le pensioni su cui tutti continuano a rilanciare e non soltanto esponenti di forze politiche e dei gruppi competenti ma anche gli stessi interessati, tra lavoratori e pensionandi. Le posizioni sono piuttosto discordanti, tra chi si prepara a rilanciare su novità per le pensioni quota 41 e non solo e chi, invece, ritiene che bisogni andare avanti con la mini pensione senza oneri purchè non abbia costi per lo Stato, che non implichi, cioè, problemi alla tenuta dei conti pubblici. Per la stessa capogruppo del gruppo Occupazione, Annamaria Parente, ritiene che si possa andare avanti con le novità per le pensioni che permettano a chiunque lo volesse di anticipare la propria età pensionabile, sempre a fronte di decurtazioni, senza però stravolgere l'attuale normativa.

Per lei, però, bisognerebbe avviare novità che siano in grado di dare vita al ricambio generazionale a lavoro in modo da favorire l'ingresso dei più giovani nel mondo occupazionale, risorsa che darebbe nuova spinta, di conseguenza, a produttività e ad economica in generale. Nel nostro Paese, infatti, ha più volte ribadito la Parente, esiste, come tendono a riconfermare negli ultimi periodi anche le ultime e ultimissime notizie, un grande problema di equità sociale diretta conseguenza dell'allungamento dell'età pensionabile per chi è già impiegato e delle difficoltà di ingresso nel mondo del lavoro per i più giovani. E di qui nasce la necessità di una revisione delle attuali norme pensionistiche che possa innescare il meccanismo il tun over. E in questo meccanismo dovrebbero essere sempre più partecipi, secondo la Parente, anche le aziende.

Dal canto suo, Pietro Ichino, altro membro del gruppo Occupazione, sembra appoggiare il piano di novità per le pensioni dell'Ape purchè, ha spiegato, non preveda oneri per lo Stato, perchè altrimenti si richiesrebbe di andare incontro ad un aumento del debito pubblico. E' giusta piuttosto per Ichino la mini pensione con decurtazioni sulla pensione finale dello stesso lavoratore che decide di lasciare anzitempo la propria occupazione. Anche Ichino si è detto poi contrario alla proposta del presidente dell'Istituto di Previdenza di ricalcolo delle pensioni più elevate che rischierebbe, sempre a suo dire, di non avere gli effetti di risparmio desiderati. E per quanto riguarda coloro che sono impegnati in attività faticose, ha anche annunciato, stando a quanto riportano le ultime e ultimissime notizie, che qualcosa potrebbe ancora essere perfezionata. In generale, comunque, ritiene che sia arrivato il momento di pensare a novità per le pensioni che più che favorire i più anziani si rivelino importati più per i giovani.  

Il capogruppo a Palazzo Madama Morra, invece, si prepara a rilanciare, senza alcuna ombra di dubbio, la novità per le pensioni di quota 41 per tutti, insieme alle altre novità per le pensioni che da sempre richiedono gli esponenti del Movimento 5 Stelle, tra cui la richiesta di taglio delle pensioni più elevate degli alti esponenti istituzionali, una richiesta già presentata e respinta che, però, per il Movimento rappresenterebbe una novità importante. Le critiche nei confronti delle attuali novità per le pensioni che si stanno portando avanti, tra ape social e volontaria, sono soprattutto per il coinvolgimento degli istituti di credito che, come da molti sottolineato, rischiano di essere gli unici favoriti da questo meccanismo, mentre i lavoratori, soprattutto coloro che richiederanno l’Ape volontaria, saranno soggetti a pesanti riduzioni dei loro trattamenti pensionistici mensili.


 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il