Cancellazione ipoteca per estinzione mutuo: info utili

Come e quando si cancella l’ipoteca sugli immobili per estinzione del mutuo: regole da seguire e costi previsti

Cancellazione ipoteca per estinzione mutuo: info utili

Cos'è l'ipoteca?

L’ipoteca rappresenta una forma di garanzia che un debitore solitamente dà al suo creditore fino al momento dell’estinzione totale del debito in corso. L’ipoteca è regolamentata da disposizioni di legge e provvedimenti giudiziari e si applica a beni mobili e immobili a garanzia di un credito dovuto.

 

L’ipotesa sugli immobili è una garanzia di copertura per un eventuale debito da saldare e con particolare riferimento ai mutui, quello ipotecario è il più diffuso. Il mutuo ipotecario è una forma di mutuo che prevede un’ipoteca sull’immobile che la banca chiede per tutelarsi in caso di mancato pagamento delle rate. Se il mutuatario salta il pagamento di sette rate o di una sola rata per 180 giorni, la banca può procedere all’espropriazione del bene e procedere alla vendita forzata. Generalmente l’ipoteca è maggiore rispetto al valore del mutuo e sono molte le banche che iscrivono ipoteche per il 150% del valore del prestito per tutelarsi da spese e interessi maturati nell’esercizio dell’ipoteca. E’ possibile cancellare l’ipoteca una volta estinto il mutuo.

Cancellazione ipoteca per estinzione mutuo

Terminato il pagamento dovuto per il mutuo è possibile estinguere la relativa ipoteca posta dalla banca ma è bene sapere che l’estinzione del mutuo non coincide automaticamente con la cancellazione dell’ipoteca. La cancellazione dell’ipoteca deve essere direttamente effettuata e per farlo bisogna ricorrere ad un atto notarile o può anche avvenire d’ufficio come previsto dalla legge Bersani sui mutui. Quest’ultimo caso prevede la possibilità da parte della banca di chiedere la cancellazione dell’ipoteca dai registri immobiliari dopo l’estinzione del mutuo, senza intervento del notaio e si può applicare alle ipoteche volontarie relative a mutui per l’acquisto di immobili residenziali.

Secondo le legge Bersani, dunque, è la banca a richiedere la cancellazione semplificata d’ipoteca all’Agenzia delle Entrate. Se, invece, si ricorre all’atto notarile per la cancellazione dell’ipoteca per estinzione mutuo, è il notaio a redigere un atto di assenso alla cancellazione di ipoteca che deve essere sottoscritto dal creditore, cioè dalla banca. Con l'atto notarile, quindi, il creditore acconsente alla cancellazione dopo il pagamento del debito garantito e il notaio provvede alla relativa annotazione nei registri immobiliari.

Cancellazione ipoteca per estinzione mutuo: tempi e costi

A seconda che si scelga di cancellare l’ipoteca per estinzione mutuo ricorrendo alla compilazione di un atto notarile o ricorrendo alla legge Bersani cambiano anche i tempi di cancellazione stessa dell’ipoteca. Infatti è immediata se si sceglie la procedura di cancellazione dell’ipoteca per estinzione mutuo con atto notarile. secondo, mentre serve più tempo per la cancellazione d’ufficio con legge Bersani.

In questo caso, infatti, la banca deve trasmettere entro 30 giorni dall’estinzione del mutuo la comunicazione all’Agenzia delle Entrate, ma non è prevista alcuna sanzione in caso di ritardi da parte della stessa banca. Dal primo gennaio 2015, la comunicazione di estinzione del mutuo deve essere sottoscritta con firma digitale e trasmessa telematicamente e trascorsi i 30 giorni il direttore dei registri immobiliari, se non riceve alcuna dichiarazione ostativa da parte del creditore, e in presenza della comunicazione di avvenuta estinzione dell’obbligazione, procede d’ufficio alla cancellazione dell’ipoteca entro il giorno successivo.
Così come i tempi, variano anche i costi della procedura di cancellazione di ipoteca in caso di estinzione mutuo:

  1. per la cancellazione d’ufficio non è previsto alcun costo nè onere aggiuntivi per il debitore;
  2. per la cancellazione con atto notarile è, invece, previsto un costo che può oscillare tra i 600 e i 1200 euro e potrebbe anche essere previsto un ulteriore costo da parte della banca.



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie