BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati: legge unica scritta da tutti i partiti. Damiano annuncia presentazione a Governo Renzi

Nessun intervento sugli esodati di Renzi: grave secondo Damiano presidente della Commissione Lavoro. Presentato nuovo testo unico da tutti i partiti. Necessaria soluzione



Nuovo intervento del presidente della Commissione Lavoro, Cesare Damiano, sugli esodati che ha presentato il testo unico di Legge redatto da tutti i partiti. “Per i lavoratori rimasti senza reddito a seguito della legge Fornero, i cosiddetti esodati, la Commissione Lavoro della Camera ha redatto un testo unificato concordato da tutti i partiti.

La presidente della camera Laura Boldrini ha sollecitato una sua calendarizzazione: noi siamo pronti. Vorremmo sottoporre nei prossimi giorni il testo di legge alla valutazione del neo ministro del Lavoro, Giuliano Poletti. Tra gli interventi sociali che il Governo ha annunciato, quello sugli esodati rappresenta sicuramente una priorità.

Del resto lo stesso Presidente Renzi ha promesso, in varie occasioni, di voler risolvere il problema. Anche in questo caso si tratterà di individuare, d’intesa con il Governo, le giuste coperture finanziarie. Alcuni osservatori hanno valutato che la somma degli interventi economico-sociali previsti a breve dall’Esecutivo si aggirerebbe intorno agli 80 miliardi di euro. Nell’ambito di questa ingente risorsa non dovrebbe essere difficile trovare le coperture finanziarie da destinare alla priorità sociale degli esodati”.

Secondo Damiano, il fatto che Renzi, nel suo discorso programmatico per la fiducia, non abbia fatto accenno alla situazione degli esodati è “grave. Le pensioni sono un argomento centrale, del resto anche lo stesso premier aveva dichiarato che il tema dei cosiddetti esodati doveva essere risolto.

E se davvero se ne fosse dimenticato è ancor più grave perché non è una situazione che può essere dimenticata. Se, invece, non fa parte delle sue scelte è altrettanto grave perché è un argomento che va assolutamente affrontato”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il