Bonus badanti 500-10mila euro Lombardia, Liguria, Lazio e altre regioni al via per pagarle meno

di Marianna Quatraro pubblicato il
Bonus badanti 500-10mila euro Lombardia,

bonus badanti lombardia liguria veneto

Cosa prevedono i bonus badanti riconosciuti da diverse regioni italiane e a chi sono dedicati: novità e requisiti necessari in Lombardia, Liguria, Lazio

All’indomani degli aiuti riconosciuti durante il periodo della pandemia alle famiglie italiane e per una serie di diversi motivi derivanti dalla crisi economica derivati proprio dalla pandemia, anche attualmente diverse regioni italiane hanno deciso di predisporre aiuti e bonus specifici per famiglie in difficoltà. Vediamo quali sono i bonus badanti in Lombardia, Liguria, Lazio e altre regioni per pagare meno lo stipendio. 

  • Bonus badanti 2022-2023 Lombardia cosa prevede e per chi 
  • Come avere bonus badanti 2022 regione Liguria 
  • Regione Lazio e nuovo bonus badanti 2022-2023 come ottenerlo

Bonus badanti 2022-2023 Lombardia cosa prevede e per chi 

La Regione Lombardia ha varato il nuovo bonus badanti 2022-2023 che viene riconosciuto alle famiglie sotto forma di rimborso fino al 60% delle spese sostenute per il pagamento dello stipendio a badanti regolarmente assunte.

Possono richiedere il bonus badanti 2022-2023 della regione Lombardia sia la persona assistita e sia un familiare, anche se non convivente. I requisiti richiesti per presentare domanda per usufruire del bonus badanti della regione Lombardia sono:

  • avere la residenza in Lombardia da almeno 5 anni;
  • aver sottoscritto un regolare contratto di assunzione che alla data di presentazione della domanda deve essere regolarmente registrato;
  • avere un Isee entro i 35mila euro. 

L’Isee da presentare è quello della persona assistita, se è quest'ultima a presentare domanda, mentre se la richiesta del bonus viene fatta da un familiare (anche non convivente) l’Isee che si considera è proprio quello del familiare.

In ogni caso, proprio in base al diverso valore Isee cambia anche il bonus badanti della regione Lombardia. In particolare: 

  • per chi ha un Isee entro i 25mila euro è stabilito un tetto massimo del 60% delle spese sostenute di 2.400 euro;
  • per chi ha un Isee maggiore di 25mila euro e fino a 35.000 euro, il tetto massimo è pari a 2mila euro. 

La domanda per ottenere il bonus badanti della regione Lombardia deve essere presentata esclusivamente in via telematica tramite il Sistema informativo Bandi online sul sito della Regione Lombardia.

Come avere bonus badanti 2022 regione Liguria 

Anche la Regione Liguria ha previsto un nuovo bonus badanti 2022-2023 a livello regionale per sostenere le famiglie che hanno necessità di assumere badanti per assistenza in casa e agevolarle nel pagamento degli stipendi. 

Si tratta in questo caso di un contributo a copertura parziale della spesa sostenuta per l'assunzione di assistenti domiciliari del valore di 500 euro mensili per 12 mesi per coloro che non hanno accesso al Fondo Regionale per la non autosufficienza. Per chi ha, invece, accesso al Fondo Regionale per la non autosufficienza, l’importo dell'assegno scende a 150 euro al mese.


Il bonus badanti della regione Liguria spetta alle persone residenti in Liguria e che soddisfano i seguenti requisiti:

  • non siano inserite in strutture residenziali;
  • abbiano un Isee socio sanitario entro i 35mila euro;
  • abbiano un’invalidità civile riconosciuta al 100%; 
  • non beneficino di altre misure regionali per la non autosufficienza;
  • abbiano assunto la badante con regole contratto.

La domanda per avere il bonus badanti 2022 della regione Liguria deve essere presentata esclusivamente in via telematica accedendo al sistema Bandi on line dal sito internet FILSE o sul sito filseonline.regione.liguria.it.

La domanda deve essere accompagnata da tutta la documentazione richiesta in fase di compilazione e completata da firma digitale.

Regione Lazio e nuovo bonus badanti 2022-2023 come ottenerlo

La regione Lazio ha messo a punto un proprio bonus badanti 2022-2023 che consiste in un contributo erogato dalla Regione a chi ha un regole contratto di assunzione come badante e dell’importo una tantum di 300 euro, per chi ha un contratto fino a 25 ore al mese, e 600 euro, per chi ha un contratto oltre 25 ore al mese.

Si può avere diritto al bonus badanti 2022-2023 della regione Lazio solo se il datore di lavoro ha sospeso l’attività alla lavoratrice è se la stessa è stata licenziata.

Per avere diritto al bonus badanti della regione Lazio non bisogna percepire altre indennità previdenziali, pensioni, nè aver usufruito di altre forme di aiuto ia a livello regionale che a livello nazionale. Anche per avere il bonus badanti 2022 nel Lazio, la domanda deve essere presentata esclusivamente in via telematica tramite il sito Generazioni Emergenza predisposto dalla Regione.