Cibi per celiaci e diabetici: detrazioni alimenti. Sconti previsti decreto fiscale

Nuova detrazione fiscale prevista per l’acquisto di cibi speciali per celiaci e diabetici ma non solo: cosa prevede

Cibi per celiaci e diabetici: detrazioni

Cibi celiaci diabetici detrazioni sconti decreto fiscale


In arrivo nella nuova Manovra finziaria 2018 la detrazione su acquisti di cibi specifici per coloro che sono affetti da malattie metaboliche congenite, come diabetici o celiaci. Non rientrano nelle nuove detrazioni previste i cibi per i lattanti. A prevede questa eventuale, per il momento ancora, novità un emendamento di Ap al decreto fiscale, approvato dalla commissione Bilancio del Senato. La detrazione fiscale sull'acquisto di cibi per celiaci e diabetici e non solo sarebbe del 19%.

Nuovi sconti per acquisto di cibi per celiaci e diabetici

Il nuovo decreto fiscale prevederebbe, dunque, possibili nuove detrazioni fiscali del 19% per l’acquisto di alimenti speciali necessari ai cittadini affetti da particolari patologie, come celiaci o diabetici. La detrazione potrà essere richieste per il periodo d’imposta 2017 e 2018 e sarà riconosciuta presentando la dichiarazione dei redditi. La detrazione fiscale per gli AFMS per celiaci e diabetici dovrà, dunque, essere richiesta compilando la dichiarazione dei redditi 2018 e 2019 e sarà richiedibile per le spese sostenute nel 2017 e nel 2018.

Come per le detrazioni valide per tutte le altre spese, anche per avere le eventuali detrazioni del 19% sull’acquisto dei particolari cibi per celiaci o diabetici bisognerà conservare scontrini e fatture. Questa novità rappresenta certamente una bella misura per tutti coloro che per motivi di salute devono acquistare cibi speciali, che sono anche particolarmente costosi.

Stando a quanto presentato nell’emendamento dalla nuova manovra finanziaria, la detrazione dovrebbe valere per tutte le spese sostenute per l’acquisto di alimenti a fini medici speciali, cioè per tutti gli alimenti individuati sotto la sigla AFMS che, secondo le Linee Guida del Ministero della Salute, sono per persone affette da malattie, disturbi o condizioni mediche particolari.

Detrazioni fiscali: per chi valgono gli sconti sui cibi speciali

Gli sconti sull’acquisto di particolari cibi, se l’emendamento dovesse essere approvato, non varrebbero per gli acquisti di AFMS per lattanti ma varrebbero per:

  1. celiaci;
  2. diabetici;
  3. coloro che sono affitti da problemi di insufficienza renale;
  4. chi ha malattie oncologiche ed è costretto a seguire una specifica alimentazione.

L’art. 15 del Tuir prevede una franchigia di 129,11 euro per spese sanitarie cui si aggiungeranno quelle per gli alimenti a fini medici. Non è, però, previsto un limite di spesa e per ulteriori informazioni bisognerà  aspettare l’eventuale approvazione finale del DL fiscale 2017 da parte del Parlamento.