Chi deve pagare le spese di un condomino moroso fino a che non paga? Come si dividono per legge?

Deve pagare sempre il condomino moroso le spese condominiali non pagate ma assemblea all’unanimità può decidere diversamente: cosa prevedono leggi in vigore

Chi deve pagare le spese di un condomino

Chi deve pagare le spese di un condomino moroso fino a che non paga?

Stando a quanto previsto dalla legge in vigore, le spese di condominio di un condomino moroso devono essere sempre da lui pagate, anche procedendo in tribunale, ma l’assemblea di condominio, all’unanimità, può decidere di dividere le mancate spese del condomino moroso tra tutti i condomini secondo il criterio dei millesimi di proprietà fino a che il condomino moroso non paga e comunque non oltre 6 mesi.
 

Le spese condominiali devono obbligatoriamente essere versate mensilmente da tutti i condomini di singoli condomini e non esistono casi di esenzione dal pagamento di tali tipologie di spese. C’è chi paga di più e c’è chi paga di meno, perché le spese condominiali si dividono tra tutti in base ai millesimi di proprietà, per cui chi, semplicemente, ha case più grandi paga di più di ha una casa più piccola nello stesso condominio. Ma chi paga le spese di un condomino moroso fino a che non paga?

  • Chi deve pagare le spese di un condomino moroso fino a che non paga
  • Come si dividono spese condomino moroso fino a che non paga 

Chi deve pagare le spese di un condomino moroso fino a che non paga

Il mancato pagamento delle spese condominiali da parte di un singolo condomino non deve ricadere sugli altri condomini regolari nei pagamenti. I soldi dovuti devono essere recuperati solo dal condomino moroso. Tuttavia, le stesse leggi in vigore prevedono che le mancate spese di un condomino moroso, fino a che non paga, possano essere anche divise a carico degli altri condomini.

Spetta all’assemblea di condominio decidere, o meno, di dividere tra i condomini in regola con i pagamenti le spese non pagate di un condomino moroso. L’assemblea può approvare tale decisione solo all’unanimità, altrimenti viola la regola del Codice civile secondo cui i debiti condominiali si devono dividere solo secondo millesimi.

Dunque, le spese di condominio di un condomino moroso devono essere sempre da lui pagate, anche procedendo in tribunale, ma l’assemblea di condominio, all’unanimità, può decidere di dividere le mancate spese del condomino moroso tra tutti i condomini secondo il criterio dei millesimi di proprietà fino a che il condomino moroso non paga e comunque non oltre 6 mesi.

Come si dividono spese condomino moroso fino a che non paga 

Come previsto dalla legge attuale, le spese condominiali tra i condomini non sono divise in parti uguali ma in base ai millesimi di proprietà, per cui maggiore è lo spazio di cui si dispone e più alta è la quota condominiale da pagare. Se, dunque, c’è un condomino moroso, l’assemblea di condominio, solo ed esclusivamente se all’unanimità, può decidere di far pagare le spese del condomino moroso agli altri condomini, dividendole in base ai millesimi delle loro proprietà.

Tuttavia, la stessa legge prevede che ad un certo punto il condomino moroso sia tenuto al pagamento delle sue quote mancate e, infatti, il pagamento delle spese condominiali di un condomino moroso non vale per sempre (6 mesi) e dopodicchè la stessa assemblea può rivalersi nei confronti dell'amministratore o revocare l'incarico. 
 

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il