In quali casi scattano controlli con la nuova Anagrafe degli abusi edilizi e chi rischia davvero

Controlli dalla nuova Anagrafe degli abusi edilizi su semplici segnalazioni di cittadini: come funziona Anagrafe degli abusi edilizi e rischi che si corrono

In quali casi scattano controlli con la

In quali casi scattano controlli con la nuova Anagrafe degli abusi edilizi?

I controlli da parte della nuova anagrafe degli abusi edilizi scattano in presenza anche di semplici segnalazioni da parte di cittadini privati a Comuni o Carabinieri o su segnalazioni da parte della polizia municipale.  
 

In quali casi scattano controlli con la nuova Anagrafe degli abusi edilizi? Nasce la nuova Anagrafe degli abusi edilizi, nuova grande banca dati in cui confluiscono tutte le informazioni e i dati sugli immobili e che permette di scovare con più semplicità eventuali informazioni su immobili ed edifici realizzati senza autorizzazione. Vediamo quando scattano i controlli con la nuova anagrafe degli abusi edilizi e chi e cosa rischia.

  • Controlli nuova Anagrafe abusi edilizi quando scattano
  • Cosa rischia chi è responsabile di abusi edilizi


Controlli nuova Anagrafe abusi edilizi quando scattano

Nella nuova Anagrafe degli abusi edilizi confluiscono tutti i dati degli immobili e delle opere realizzate abusivamente oggetto di segnalazioni, vale a dire tutti i dati raccolti e pubblicati tutti i mesi nell'albo comunale dei beni realizzati in assenza di qualsiasi titolo edilizio, per esempio senza permesso di costruire che solitamente deve essere dato dai Comuni e simili.

La nuova Anagrafe degli abusi edilizi si alimenta per i dati provenienti da enti, amministrazioni e organi competenti in materia di abusivismo edilizio e innanzitutto con le informazioni provenienti dalle segnalazioni effettuate dai Comuni, e poi da quelle ottenute in collaborazione con i Ministeri dell’Interno, della Giustizia, della Transizione ecologica, della Cultura, dell’Economia e delle Finanze, l’Agenzia delle Entrate, le Regioni e i Comuni.

Stando a quanto previsto dalle nuove norme in vigore, i controlli relativamente all’Anagrafe degli abusi edilizi scattano di solito su segnalazione di un privato direttamente al Comune o ai Carabinieri. Considerando, infatti, che per aprire un’indagine alla Procura della Repubblica su un abuso edilizio basta una semplice segnalazione all’amministrazione o alle forze dell’ordine, non è necessaria una formale denuncia per la segnalazione di un abuso. 

Anche la polizia municipale può avviare controlli su eventuali abusi edilizi. La segnalazione di un abuso edilizio deve sempre essere considerata dal Comune che, a sua volta, deve avviare un procedimento di verifica sulla liceità delle condotte segnalate.

Cosa rischia chi è responsabile di abusi edilizi

Quando viene segnalato un abuso edilizio e si incorre nel reato di abuso edilizio i rischi che si corrono sono il pagamento di una sanzione da parte del responsabile o anche all’ordine di demolizione.
 





Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il