BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Vertice Ue 28-29 Giugno: le novità possibili contro crisi economica ed euro

Temi in discussione al prossimo summit Ue. Le questioni cruciali



Mentre il neo premier greco Antonis Samaras, operato all'occhio nei giorni scorsi, non parteciperà al Vertice Ue di Bruxelles in calendario il 28 e 29 giugno, occasione in cui Atene puntava ad ottenere un ammorbidimento delle regole di austerità in cambio di una serie di prestiti, e sarà ‘sostituito’ dal ministro degli esteri Dimitris Avramopoulos e dal ministro uscente dell'economia e delle finanze George Zanias, i leader dell’Ue pensano di approvare ulteriori misure mirate a sostenere la crescita e il lavoro in Europa e a promuovere il finanziamento dell'economia nel breve e medio termine.

La discussione tra i 27 metterà a punto l'agenda per la crescita delineata nel consiglio di maggio, con gli strumenti dei project bond, la ricapitalizzazione della Bei, investimenti mirati e un migliore uso dei fondi strutturali. La politica economica il primo tema dell'agenda del vertice, cruciale per ridisegnare la 'governance economica' della Ue e completare l'integrazione monetaria con una più forte unione finanziaria e politica.

Le strategie per la crescita saranno definite nel cosiddetto 'growth compact', un insieme di misure da affiancare al 'fiscal compact' già varato. Proprio in quest'ottica sul tavolo dei prossimo consiglio Ue dovrebbe finire anche la questione relativa alla ricapitalizzazione della Banca europea per gli investimenti. 

Al vertice sarà anche presentato un rapporto per creare un'Unione bancaria della Ue, al quale stanno lavorando Herman van Rompuy, Mario Draghi, presidente Bce, José Manuel Barroso e Jean-Claude Juncker. In discussione poi le prospettive economiche e finanziarie della Ue 2014-2020, e tra gli altri temi, la riforma dell'area di libera circolazione Schengen.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il