BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati, pensioni riforma Fornero, cassaintegrazione in deroga 2013: nuova manovra fiscale negativa

Gli interventi fiscali necessari per tutelare gli italiani: cosa sta succedendo



Si discute ormai da tempo di questioni cruciali come esodati, e necessità di tutele e ricerca di nuove risorse; novità pensioni, necessarie dopo gli squilibri causati dalle nuove norme della riforma Fornero, in vigore da gennaio 2013; e di cassa integrazione in deroga, per cui si cercano fondi.

Secondo Guglielmo Loy, segretario confederale della Uil, la cassa integrazione è agli sgoccioli e dalle Regioni stanno arrivando segnali allarmanti un profondo disagio sociale, perché si stanno esaurendo le risorse previste sia dalla legge Finanziaria, sia dalla riforma Fornero.

Ma si tratta di questioni che non sembrano trovare soluzioni concrete al momento. Ciò che, però, sarà necessaria è una nuova manovra fiscale che risolva dei buchi che verranno a crearsi.

Dal 2015 saranno necessarie, infatti, nuove manovre perché l'Imu sulla prima casa è destinata a scadere così come l'aumento dei moltiplicatori con cui si calcola la rendita catastale e quindi dovranno essere riviste una serie di spese, dalla cassa integrazione alle missioni militari all'estero, per trovare nuovi fondi.

Già il nuovo Def, presentato ieri, parla di manovre per 20 miliardi nel triennio 2015-2017 se l'attuale imposizione sulla casa viene confermata, se invece salta come molte forze politiche sostengono, le manovre schizzano a 60 miliardi, senza considerare poi le griglie del fiscal compact che ci impone di ridurre il debito pubblico di un ventesimo all'anno a partire dal 2015.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il