BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie riforma Governo Renzi: su più aspetti Confindustria sollecita modifiche su pensioni e prensionamenti

Analisi Def e interventi di Confindustria: anche il mondo degli industriali continua a chiedere interventi di modifiche della riforma pensioni attuali. Le ultime notizie




Dopo la presentazione del nuovo Def, documento di economica e finanza che annunci i prossimi interventi della Legge di Stabilità, in Commissione Bilancio sono partite le analisi e nelle discussioni è intervenuta anche Confindustria. Secondo il direttore generale Panucci, “Il quadro complessivo tracciato dal Governo nel Def è positivo ma va molto rafforzato il sostegno agli investimenti, soprattutto in questa fase particolare, e azionare con decisione le leve della crescita puntando sull’industria manifatturiera”. Ma non solo.

E’ bene, infatti, continuare a puntare su quelle riforma strutturali avviate dal governo Renzi, realizzandole, però concretamente, “a partire dalla delega fiscale, una grande occasione per mettere il sistema fiscale italiano al passo con quello dei nostri competitor”, per arrivare ad una maggiore flessibilità sui conti pubblici.  E’ interessante notare come Confindustria parli di dare più spazio ad investimenti, tra cui pensioni e previdenza e sanità, anche rifacendosi a negoziazioni collettive, quindi lasciando spazio a singole imprese nel parlare con i lavoratori, anche se viene auspicato comunque un intervento ufficiale del governo per modificare l’attuale legge pensionistica.

Del resto, non è la prima volta che Confindustria interviene sulla questione pensioni auspicando interventi di modifica dell’attuale riforma. Lo aveva già fatto qualche tempo fa il presidente dei giovani imprenditori Marco Gay, chiedendo al governo di approvare interventi per consentire il ricambio generazionale nei posti di lavoro, pensando, in particolare, alla staffetta generazione al part time, sistema che potrebbe garantire il turn over lavorativo tra più anziani e più giovani.

Anche Giorgio Squinzi, presidente di Confindustria, spesso ha rilanciato sulla questione pensioni, convinto del fatto che serva agire per garantire maggiore flessibilità a tutti. Squinzi ritiene che per far tornare a correre l’Italia non basta il Jobs Act ma occorre anche che il governo porti avanti tutte le varie riforme, da quelle politiche e istituzionali, alla riforma della P.A., alla riforma fiscale, puntando l’attenzione sulle pensioni e dicendo che senza un’adeguata crescita anche il sistema pensionistico inevitabilmente ne risentirà.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il