Come fare ad andare in pensione a 60 anni nel 2022. Tutti i casi per uomini e donne

Quali sono metodi, sistemi e casi che permettono di andare in pensione a 60 nel 2022: cosa prevedono norme in vigore e chiarimenti

Come fare ad andare in pensione a 60 ann

Come fare ad andare in pensione a 60 anni nel 2022?

Sono diversi i casi che permettono a uomini e donne di andare in pensione a 60 anni dal 2022 e per ognuno sono previste condizioni e requisiti differenti, da uscita prima per lavoratori precoci, a Isopensione per anticipare l’uscita di 7 anni, all’erogazione dell’assegno straordinario. 
 

Come fare ad andare in pensione a 60 anni nel 2022? Si preparano a cambiare le regole per andare in pensione dal prossimo 2022: esaurita la quota 100 al 31 dicembre 2021, dal primo gennaio 2022 si potrà andare in pensione con la quota 102, vale a dire a 64 anni di età e con 38 anni di contributi, per cui aumenta di due anni il requisito anagrafico per l’uscita rispetto a quanto previsto dalla quota 100.

Ancora prorogate per il 2022 le forme di pensione anticipata di opzione donna e ape social, mentre restano invariati i requisiti per la pensione di vecchiaia, che permette di uscire a 67 anni di età e con almeno 20 anni di contributi, e per la pensione anticipata, che permette di uscire con 42 anni e dieci mesi di contributi per gli uomini e 41 anni e dieci mesi di contributi per le donne, a prescindere in entrambe in casi dal requisito anagrafico.

Restano, comunque, possibilità per alcune categorie di persone di anticipare nettamente il momento della pensione rispetto ai 67 anni di età richiesti dalla pensione di vecchiaia. Vediamo allora quali sono i casi e le modalità che permettono a uomini e donne di andare in pensione prima a 60 anni.

  • Uomini e donne in pensione a 60 anni se lavoratori precoci 
  • Andare in pensione a 60 anni nel 2022 con Isopensione
  • Come andare in pensione a 60 nel 2022 con assegno straordinario
  • Proroga opzione donna per andare in pensione a 60 anni nel 2022 

Uomini e donne in pensione a 60 anni se lavoratori precoci 

Stando a quanto previsto dalle norme in vigore, possono andare in pensione prima a 60 anni i lavoratori precoci e usuranti, categorie fortemente penalizzati dalle attuali norme pensionistiche, per cui è possibile anticipare l’uscita a condizione, però, di aver maturato 41 anni di contributi.

Sono considerati lavoratori precoci tutti coloro che hanno iniziato a lavorare prima dei 18 anni di età e hanno maturato almeno 12 mesi di contributi prima del compimento del 19esino anno di età. 

Chi ha, dunque, iniziato a lavorare in giovanissima età e ha maturato 41 anni di contributi pieni, può andare in pensione a 60 anni senza dover necessariamente attendere il requisito anagrafico previsto dalla pensione di vecchiaia per collocarsi a riposo.

Andare in pensione a 60 anni nel 2022 con Isopensione

Altro sistema che permette di andare in pensione a 60 anni nel 2022 è l'Isopensione, meccanismo che, secondo le norme in vigore, consente a uomini e donne di anticipare l’uscita fino a sette anni prima rispetto ai normali requisiti richiesti per andare pensione di vecchiaia.

C’è però una precisazione da fare: non tutti i lavoratori e le lavoratrici possono decidere di andare in pensione prima a 60 anni con l’Isopensione perché si tratta di una possibilità di cui possono usufruire esclusivamente uomini e donne in esubero impiegati in aziende con più di 15 dipendenti e solo a condizione che si raggiunga un accordo tra rappresentanti dell'azienda, Inps e sindacati.

La domanda per andare in pensione prima a 60 anni con l’isopensione deve essere, infatti, presentata dall’azienda all’Inps e l’assegno viene poi erogato o in un’unica soluzione o a rate da parte dell'azienda tramite Inps fino a quando il lavoratore non raggiuge i normali requisiti pensionistici. Spetta, inoltre, all’azienda anche il versamento dei dovuti contributi previdenziali. 

Come andare in pensione a 60 nel 2022 con assegno straordinario 

Altra possibilità che permette di andare in pensione a 60 anni nel 2022 è l’assegno straordinario: si tratta di un trattamento a sostegno del reddito per i datori di lavoro dei Fondi di solidarietà, riconosciuto come accompagnamento alla pensione, tramite un accordo collettivo aziendale o territoriale, fino ad un massimo 7 anni prima rispetto al raggiungimento dei requisiti richiesti per la pensione di vecchiaia.

Se per andare in pensione di vecchiaia l’età richiesta è di 67 anni, anticipando l’uscita di 7 anni con l’assegno straordinario, si può uscire prima a 60 anni nel 2022. Chi decide di andare in pensione a 60 (che devono essere compiuti) con l’assegno straordinario, fino al momento del raggiungimento dei normali requisiti richiesti per la pensione percepisce un assegno mensile di pari importo a quello che percepirebbe di pensione al momento dell’uscita dal lavoro e anche in questo caso il relativo versamento dei contributi previdenziali spetta all’azienda. 

Proroga opzione donna per andare in pensione a 60 anni nel 2022

Possono andare in pensione a 60 circa nel 2022 anche le donne lavoratrici sia dipendenti che autonome ancora con l'opzione donna. In realtà si tratta di una formula di uscita anticipata che permette di andare in pensione un pò prima dei 60 anni e precisamente a:

  • 58 anni per le lavoratrici dipendenti, sia pubbliche che private;
  • 59 anni per le lavoratrici autonome.

Il requisito contributivo per andare in pensione prima nel 2022 con opzione donna resta fermo a 35 anni e restano anche le finestre mobili di uscita che sono, rispettivamente, di 12 mesi per le lavoratrici dipendenti e 18 mesi per le lavoratrici autonome e l'obbligo di calcolare la pensione finale esclusivamente con sistema contributivo.
 





Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il